mercoledì 8 maggio 2019

Recensione "Questo libro è fuori di testa"

Buongiorno Lettori e buon mercoledì, come state? Come promesso sto cercando di recuperare un paio di recensioni in arretrato e oggi voglio finalmente parlarvi di un titolo che per me si è rivelato di grande aiuto in questi ultimi mesi. Ringrazio nuovamente Sonda Edizioni per la pazienza e per avermi dato la possibilità di leggere questa fantastica uscita, fatemi sapere cosa ne pensate!


Liberati dai pensieri negativi, e goditela!

Titolo: Questo libro è fuori di testa
Autore: Rae Earl
Prezzo: 16,00€
Pagine: 261
Pubblicazione: 2018
Editore: Sonda Edizioni



Trama: Leggendo questo libro scoprirai che: il cibo messicano dovrebbe diventare virale. La biancheria intima non dovrebbe avere la dimensione di un filo interdentale. Stare bene di testa è l'unica cosa che ti serve per essere te stesso al 100% e al tuo meglio. «Da giovane ho avuto un esaurimento nervoso. Combattere il DOC (disturbo ossessivo compulsivo) e un disturbo alimentare mi ha messo a dura prova, ma sono sopravvissuta. Ho imparato a prendermi cura di me stessa e ora voglio condividere consigli e informazioni che i medici e gli psicologi non ti diranno mai. Ricordati che non sei solo.» (Earl, Rae) Ti senti triste, sotto pressione o incompreso, e non sai bene perché? Questo libro ti racconta come tenere a freno l'ansia e su di giri l'autostima, come scacciare i pensieri negativi e gestire bene le relazioni sui social e nella vita reale. Rae Earl conosce luci e ombre dell'adolescenza e scrive con coinvolgimento e umorismo... Perché riderci su è il primo passo per stare bene!


Lasciatemi iniziare con una premessa: mi ci sono voluti quasi cinque mesi e tre riletture per sentirmi pronta a recensire questo titolo. Ad alcuni sembrerò semplicemente lenta, ad altri pigra, la verità è che ne sono uscita talmente devastata, in particolare dalla prima lettura, da non essere riuscita  a metabolizzarlo per un bel po'. Se bazzicate sul mio blog da un po' mi avrete già sentito parlare a destra e a manca di questo volume, ma se così non fosse vi basta sapere che Questo libro è fuori di testa è una guida sincera e ricca di ironia che tratta tematiche delicate come l'ansia, la depressione, i disturbi alimentari, l'autostima e tantissimi altri argomenti legati soprattutto al periodo adolescenziale, ma non solo. Chiusa questa piccola parentesi, come avrete capito per me è stata una lettura pesante e illuminate al tempo stesso, non capita spesso di poter dire che un libro ci ha cambiato la vita, ma questo la mia l'ha cambiata davvero, in meglio. Soffrendo di ansia e attacchi di panico da anni immaginavo che mi sarebbe stato utile, ma mai avrei pensato di trovarmi a piangere tutte le mie lacrime su un libro dal titolo così buffo. E no, non sto esagerando. Ritrovare tutte le mie paure più grandi messe nero su bianco è stata un'esperienza pesantissima ma, come ho già detto, anche positiva e terapeutica, tanto da aver riempito il libro di post-it e sottolineature, da quando l'ho letto non riesco a separarmene. La sola idea di riporlo sullo scaffale mi disturba, ormai è diventato parte fissa del mio comodino, quando sono a casa, e della mia borsa quando esco. C'è sempre qualche passaggio che mi fa bene rileggere, qualche capitolo che voglio consigliare ad amici e famigliari o semplicemente un momento difficile della giornata in cui rivedere le parole dell'autrice mi fa stare subito meglio.

I brutti momenti passano, eccome se passano, e puoi sopravvivere a un sacco di cose anche se nel farlo tremi come un budino e stai malissimo.

In commercio si trovano decine, centinaia di titoli mirati a migliorare la salute mentale, ma il lavoro della Earl è stato il primo a farmi dire "è esattamente così che mi sento", e credo che non ci sia niente di più forte ed efficace del sentirsi realmente compresi e, in qualche modo, ascoltati. Parlare di questa lettura mi ha permesso di esternare dopo anni di silenzio qualcosa di opprimente che mi tenevo dentro da troppo tempo e sono sicura che come è successo a me potrebbe succedere a tantissime altre persone che ancora soffrono e forse neanche sanno dare un nome a quel dolore. Per forza di cose i capitoli incentrati sull'ansia, le fobie e il disturbo ossessivo compulsivo sono quelli che più mi hanno segnata e che mi porterò dentro probabilmente per sempre, ma altrettanto validi sono quelli dedicati alla gestione dei social, al rapporto tra genitori e figli, l'alcol e le droghe, l'amicizia e le relazioni, in cui ho trovato moltissimi spunti di riflessione. E se non soffrite di nessun disturbo? In tal caso io ve ne consiglio ugualmente la lettura perché, prima di tutto, vi posso assicurare che vengono affrontate così tante tematiche che indipendentemente dalla vostra età o dal tipo di persona che siete troverete qualcosa che sembra scritto apposta per voi, ve lo garantisco. Secondo punto, forse ancora più importante: leggerlo vi permetterà di aiutare gli altri. Quando impariamo a riconoscere i sintomi di un problema otteniamo anche la possibilità di cogliere le richieste di aiuto silenziose di chi ci sta intorno e di offrire il giusto supporto a chi si trova in difficoltà.

Mi sono sempre ripresa. Non perché sono forte.
Solo perché mi sono rialzata. Ti basta fare questo.

Purtroppo mi viene davvero difficile parlare di quanto per me sia stata importante questa lettura, l'ho sentita talmente mia che più volte ho avuto la sensazione di star leggendo qualcosa uscito direttamente dalla mia testa e vedere tutti quei pensieri messi in bella mostra su carta è stato davvero spiazzante, proprio per questo faccio fatica ad esprimere tutto ciò che continuo a provare ogni volta che lo apro. Quello che più mi ha colpito è stata la sensazione di pace che è riuscito a trasmettermi, perché a volte sentirsi dire che andrà tutto bene può fare la differenza. I problemi non svaniscono nel nulla, su questo l'autrice è chiara, ma è possibile imparare a gestire molti disturbi e a chiedere aiuto quando da soli non ce la facciamo, senza vergogna, perché se c'è una cosa che ho imparato da questa lettura è proprio l'importanza di "indossare la maschera per l'ossigeno prima di aiutare gli altri", come ripete spesso la Earl. Pensare alla propria salute, fisica o mentale che sia, ci permette di dare il  massimo alle persone che amiamo e che meritano la versione migliore di noi. Nel corso degli ultimi mesi, dopo aver regalato e consigliato questo volume a chiunque, ho ricevuto parecchi riscontri positivi da persone che come me hanno trovato in queste pagine un grande aiuto e questo mi porta a credere ancora di più nel potere straordinario delle parole, che spesso sono il primo passo verso la guarigione. A volte lasciamo che le paure si trasformino in un muro talmente alto da non poter essere scalato né abbattuto, ma un modo per superarlo c'è sempre, basta trovare la giusta strada. Una nota di merito va anche all'edizione curatissima, piena di illustrazioni, schemi, vignette e liste, che rendono la lettura particolare e curiosa. A questo si aggiunge un utilissimo capitolo finale in cui vengono riportati i contatti di alcuni enti a cui è possibile rivolgersi in caso di bisogno, potrebbe sembrare superfluo, ma penso che trovarsi tra le mani una bella lista di opzioni possa essere un grande incoraggiamento per chi vuole chiedere sostegno. Più scrivo più mi rendo conto che potrei andare avanti per ore a parlare di questo libro senza comunque trovare le parole giuste per spiegarvi quanto positivo sia stato per me quindi, di nuovo, non posso far altro che consigliarvelo perché sono fermamente convinta che liberarsi di alcune paure e imparare a gestirne altre ci permetta di affrontare la vita con un po' della serenità che meritiamo.

Ricordati che non sei solo.


Cosa ne pensate di questo titolo, lo avete letto?
Noi ci leggiamo presto con una nuova recensione!

lunedì 6 maggio 2019

IL BLOG SI PRENDE UNA PAUSA!


Buongiorno Lettori e buon lunedì, spero abbiate trascorso un bel weekend. La settimana per me è iniziata in maniera piuttosto grigia, il che mi ha portato a farmi un piccolo esame di coscienza e ad accendere il pc per scrivere questo post. La questione è semplice, come vi avevo anticipato sto cercando di tornare a scrivere, passione che nel mio cuore ha un posto ancora più importante della lettura, anche se spesso le due cose vanno di pari passo. Mi rendo conto che le altre persone sono in grado di portare avanti più progetti contemporaneamente, ma non io, o almeno non quando scrivo. Vorrei saper gestire meglio il tempo, darmi dei ritmi e mantenere degli orari decenti, ma quando mi dedico a una storia ho bisogno di immergermici al 100%, per quanto io cerchi di pensare ad altro e di ritagliarmi dei momenti da dedicare a passioni diverse la mia testa torna sempre alla scrittura, sapete cosa significa? Significa che esco dalla doccia e non mi ricordo se mi sono lavata. Che sono così concentrata sul mio mare di fogli e post-it e pennarelli che non mi accorgo di essere rimasta in piedi tutta la notte. Ma soprattutto, la scrittura influisce drasticamente sul mio umore. Divento lunatica e passo dall'euforia alle crisi di pianto in un secondo e tutta questa emotività mi innervosisce, che già di mio ho un carattere di merda, vi lascio immaginare la gioia di chi mi deve sopportare in questi periodi. Torniamo quindi al titolo del post: il blog si prende una pausa. O meglio, io mi prendo una pausa. Capisco che da un punto di vista esterno può sembrare esagerato, ma se c'è una cosa nella vita che so fare bene è ascoltarmi, e in questo momento sento di non avere nulla di positivo da dare al mio magico Antro e a voi che mi leggete. Ho continuato a gestire il blog subito dopo la nascita di Tristan e non l'ho abbandonato neanche dopo l'ictus di mia mamma. Sono stata presente mentre traslocavo e mi sposavo, nei periodi felici e in quelli brutti, in cui questo angolino mi ha spesso fatto da diario, ma adesso semplicemente non ce la faccio. Da brava maniaca del controllo quale sono l'idea di non saper gestire lettura e scrittura allo stesso momento mi uccide, ma dopo l'ennesima notte in bianco direi che è arrivato il momento di mettersi l'anima in pace, quindi sì, Ombre Angeliche si prende ufficialmente una pausa fino a data da destinarsi.


Io che cerco di gestire la mia vita con la grazia e l'allegria di Yzma


Doverose sono le scuse alle Case Editrici e agli autori che, gentili e pazienti come sempre, stanno aspettando le mie recensioni. In questo momento, ve lo confesso senza girarci intorno, non apro libro da almeno un mese e onestamente la lettura non mi manca. La voglia di leggere tornerà, a breve spero, e se così non fosse mi sforzerò lo stesso di terminare le letture che ho sul comodino perché ho preso un impegno e lo porterò a termine, ma ci vorrà ancora un po' di tempo. A questo punto posso dire con certezza che, almeno per il prossimo futuro, le recensioni saranno il solo contenuto che troverete qui sul blog. Più avanti spero di tornare a deliziarvi con il WWW Wednesday, la rubrica 5 cose che, qualche simpatico Tag e tutto il resto, ma per un po' sarò già soddisfatta se riuscirò a tenervi compagnia con qualche recensione.


Bene Lettori, spero mi scuserete per l'assenza e che di tanto in tanto avrete voglia di tornare comunque qui nell'Antro per scoprire se sono riuscita a pubblicare qualche recensione. Per il momento vi auguro buone letture e come al solito vi ricordo che mi trovate su Instagram, che sfrutto sempre per lasciarvi qualche piccolo aggiornamento!

sabato 4 maggio 2019

In My Mailbox #9 - 2019


Buongiorno Lettori e buon sabato, come state? Spero che la vostra settimana sia trascorsa bene e che abbiate qualche bel programma per il weekend. Oggi finalmente riesco a mostrarvi alcune delle new entry più recenti della mia libreria, ho accumulato un po' di titoli questo mese quindi il resto lo vedrete settimana prossima. Intanto inizio mostrandovi alcuni omaggi da Mondadori, che ringrazio, e un acquisto. Ho deciso di comprare finalmente anche io The Hate U Give perché ne ho sempre sentito parlare bene e la tematica sembra validissima, una volta letto conto di recuperare anche il film. Voi lo avete visto? Il primo omaggio invece è Il Custode delle Tempeste, primo volume di una serie per ragazzi che come saprete avevo già letto in anteprima e di cui mi ero follemente innamorata. Adesso che posso finalmente stringere tra le mani il cartaceo mi è presa una voglia pazzesca di rileggerlo, cosa che penso farò il prima possibile. Sempre da Mondadori, questa volta a sorpresa, ho ricevuto Il libro delle porte e La terra del non ritorno, i primi due titoli della serie Petrademone, che avevo in WL da parecchio tempo. La storia sembra davvero originale e non vedo l'ora di scoprire cosa mi riserverà! Concludo con l'ultima graditissima sorpresa di Mondadori, ovvero E l'oceano era il nostro cielo, di Patrick Ness, autore del mio libro preferito. Non so davvero cosa aspettarmi da questa rivisitazione illustrata di Moby Dick, ma mi è bastato sfogliarlo per capire che non mi lascerà indifferente. A voi ispira?


Cosa ne pensate delle mie new entry,
c'è qualche titolo che vorreste leggere?

venerdì 3 maggio 2019

5 cose che - 5 libri sotto i 10€ che consiglio


Buon venerdì Lettori, come state e che programmi avete per il weekend? Io spero di riuscire a fare un giretto alla libreria dall'usato domani, ma ho già preparato un bel post con i nuovi arrivi che andrà online in mattinata, quindi se vi va ripassate qui domani per scoprire le new entry librose! Oggi però voglio recuperare il tema della scorsa settimana per la rubrica 5 cose che, perché lo trovo davvero interessante e utile. Fatemi sapere cosa ne pensate e quali titoli avreste citato voi!


5 LIBRI SOTTO I 10€ CHE CONSIGLIO




RED, KERSTIN GIER - 9,00€

Questa non è sicuramente la prima volta che consiglio la Trilogia delle Gemme quindi cercherò di non dilungarmi troppo, ma è uno dei primi titoli a cui ho pensato perché trovo possa soddisfare i desideri di molti lettori. È leggero e scorrevole, avventuroso e piuttosto originale. Si parla di viaggi nel tempo, che trovo sempre interessanti, c'è un pizzico di amore e di pericolo ma anche tanta ironia, insomma, come dicevo è una trilogia piuttosto versatile e tutti i volumi  che la compongono sono usciti in edizione flessibile a 9€!







TUTTE LE VOLTE CHE HO SCRITTO TI AMO - 9,90€

Sicuramente avrete sentito nominare questa trilogia YA, soprattutto grazie al film approdato su Netflix lo scorso anno. In genere non amo molto questi romance adolescenziali, ma la storia di Lara Jean e Peter è stata una vera sorpresa, delicata e deliziosa al punto giusto. Unisce una trama leggera ad alcune tematiche più profonde, trattate sempre con garbo dall'autrice ed è riuscito più volte ad emozionarmi. Se vi piace il genere non potete perdervelo! Anche in questo caso tutti e tre i volumi sono disponibili in copertina flessibile a 9,90€ nella collana Pickwick!








WINTERGIRLS, LAURIE ANDERSON - 7,90€


Uno dei miei romanzi di formazione preferiti, che a suo tempo mi aveva davvero colpito, è Wintergirls, che tratta il tema dell'anoressia in una maniera che ho sempre trovato molto valida, capace di arrivare ai giovani lettori a cui è destinato il romanzo. Giunti lo ha ripubblicato qualche anno fa nella collana tascabili con questa nuova copertina e l'aggiunta del sottotitolo per un prezzo davvero piccolo, solo 7,90€!







FINCHÉ ZOMBIE NON CI SEPARI - 9,90€


Voglio citarvi anche un cofanetto splendido che ho ricevuto da poco in regalo da mia sorella e che contiene questa divertentissima trilogia a tema zombie! Avevo già letto il primo volume anni fa e lo avevo trovato davvero spassoso, se amate il sarcasmo e le apocalissi di morti viventi dovete assolutamente recuperarlo. Non vi aspettate una lettura seria o profonda, si ride tanto e c'è un po' di splatter, ma a modo suo è una storia appassionante. Buone notizie per voi: l'intero cofanetto che contiene la trilogia completa costa solo 9,90€!







SETA, ALESSANDRO BARICCO - 7,50€


Questo piccolo capolavoro non ha certo bisogno di presentazioni, credo tutti conoscano Baricco, almeno di fama. Tra tutti i suoi titoli che ho avuto modo di leggere Seta rimane sempre il mio preferito, so che lo stile dell'autore non è apprezzato da tutti ma io un tentativo consiglio sempre di farlo perché, se scoprite che il suo modo di narrare fa per voi, avrà tanto da darvi. Questo volumetto in edizione Feltrinelli lo trovate a soli 7,50€!
 
Cosa ne pensate di questi titoli?