venerdì 7 maggio 2021

In My Mailbox #4 - 2021

Buongiorno Lettori e buon venerdì, come state? Oggi avrei voluto tenervi compagnia con una puntata di 5 cose che, ma fino a ieri ero alle prese con l'ennesima emicrania e ho preferito non passare troppo tempo al PC. Per non lasciarvi a mani vuote - questa settimana sono stata una pessima blogger, chiedo perdono - ho pensato di mostrarvi i miei nuovi arrivi librosi, di cui sono felicissima! Si tratta dei volumi 2, 3 e 4 della serie di Anna dai capelli rossi, di cui ho finito da poco il primo, che ho amato follemente. Avevo deciso di recuperare Anna di Avonlea e Anna dell'isola in un unico ordine, così da portarmi avanti, ma mio marito mi ha fatto una sorpresa e ha aggiunto Anna di Windy Poplars al pacco, volume che tra l'altro porta la cover secondo me più bella di tutta la serie. Nel corso dei prossimi mesi, tempo permettendo, andrò avanti a leggere le avventure di Anna e, neanche a dirvelo, non vedo l'ora! Mi sono affezionata tantissimo ai personaggi e a Green Gables!

Spero che vi abbia fatto piacere vedere i miei ultimi arrivi, se vi va fatemi sapere cosa ne pensate!

venerdì 30 aprile 2021

5 cose che - 5 libri che parlano di cani e/o gatti

Buongiorno Lettori e buon venerdì, come state? Pronti a salutare aprile e a dare il benvenuto a maggio? Se penso che fra un mese e mezzo Tristan finirà la seconda elementare mi viene male. Ho la sensazione che un giorno mi sveglierò, lui andrà al liceo e io mi renderò conto di essere invecchiata non si bene come e quando. Ma torniamo a noi e alla rubrica del venerdì, che è decisamente più interessante dei miei sproloqui: oggi parliamo di libri a tema cani e gatti! A voi piacciono? Io non sono una grandissima fan, ma qualcuno carino l'ho letto.


STORIA DI UN CANE SPECIALE, K. A. NUZUM: Se dalla copertina vi aspettavate un dolce libro Natalizio, vi fermo subito. Questo romanzo per ragazzi infatti affronta la tematica del lutto e, nonostante lo faccia in maniera delicata, si tratta comunque di una storia malinconica, in cui la giovane protagonista riesce a superare il trauma della morte della madre grazie ad un amico a quattro zampe. Per saperne di più vi lascio QUI LA MIA RECENSIONE.


CATGIRL, VALENTINA MANZETTI: Restando nel target dei libri per ragazzi, ma passando a qualcosa di decisamente più divertente, Catgirl è una lettura frizzante e moderna per tutti gli amanti dei gatti! La protagonista infatti si ritrova a fare i conti con Yoda, la sua gatta, misteriosamente trasformata in una ragazzina dai modi felini. Super simpatico, QUI LA MIA RECENSIONE.


STORIA DI UNA GABBIANELLA E DEL GATTO CHE LE INSEGNÒ A VOLARE: E come non citare la storia più famosa e amata di Sepúlveda? Ricordo di essermi commossa molto alle elementari, quando abbiamo letto l'avventura di Zorba in classe, e l'ho apprezzata anche da adulta. Ma in realtà devo dire di aver amato molto quasi tutto ciò che ha scritto, se vi interessa trovate QUI LA MIA RECENSIONE della Trilogia dell'amicizia.




IO SONO UN GATTO, NATSUME SOSEKI
&
UN CUCCIOLO PER NATALE, LINDA STELIOU

Questi due li ho inseriti a parte perché, nonostante li abbia in casa da parecchi anni, non ho ancora trovato l'occasione giusta per leggerli, quindi non posso dirvi cosa ne penso e non so se consigliarveli. Del primo ho sentito sempre parlare bene, il secondo invece mi incuriosiva più che altro perché ambientato nel periodo Natalizio, che a me piace moltissimo. Voi li avete letti? Vi sono piaciuti?
A voi piacciono i libri che parlano di cani e gatti? Quali mi consigliereste? Vorrei ampliare un po' il mio repertorio in merito!

mercoledì 28 aprile 2021

WWW Wednesday #10 - 2021

Buongiorno Lettori e buon mercoledì, come state? Oggi avevo pensato di pubblicare il Wrap Up di aprile, ma mi sono accorta che vi avrei parlato esattamente degli stessi titoli che sto per mostrarvi in questa puntata del WWW Wednesday quindi non aveva senso proporvi due post praticamente identici. Per questo mese ho quindi deciso di pubblicare il Wrap Up solo su Instagram e di tenervi invece compagnia qui sul blog con gli aggiornamenti di lettura. Se vi va ovviamente vi aspetto nei commenti per sapere cosa ne pensate dei miei titoli e che cosa state leggendo voi, sono sempre curiosa di aggiungere nuove storie alla mia wish list!




Per il momento mi fa ancora compagnia il primo volume di Anna dai capelli rossi, titolo che ho scelto per la challenge 12 parole per 12 libri di aprile. Sono rimasta un po' indietro con la lettura, ma lo sto amando tantissimo quindi preferisco godermelo, a costo di sforare di qualche giorno con i tempi della challenge. Conto comunque di terminarlo a breve, lo stile è molto scorrevole.





Una lettura fuori programma, ma decisamente apprezzata, è stata Il giro del mondo in 80 giorni di Jules Verne. Desideravo leggere questo titolo da tantissimo tempo - adoro il film che ne è stato tratto nel 2004 - e come previsto si è rivelato simpaticissimo, scorrevole e appassionante.

Seguendo la TBR ho letto The chain di Adrian McKinty, thriller di cui avevo sentito parlare negativamente ma che a me non è dispiaciuto. L'idea di base è interessante, e anche se alcune cose sono state sviluppate in maniera poco verosimile nel complesso è stata una lettura piacevole.

Per la challenge Rispolvera un libro ho letto invece Delfini di Banana Yoshimoto, che però ho trovato noiosissimo. Di questo libro non mi ha convinta nulla, l'ho trovato un romanzo inutile e non mi ha trasmesso niente, quindi l'ho bocciato. Peccato perché l'autrice mi incuriosiva molto!

Visto che nell'ultimo periodo non sono stata molto bene e alla sera facevo fatica a concentrarmi sui romanzi, ho letto La profezia dell'armadillo, Graphic Novel di Zerocalcare. È la prima volta che leggo qualcosa di suo e devo ammettere che, anche se ho apprezzato l'ironia dietro ad alcune tavole, nel complesso non mi ha colpita molto come opera. Gli darò un'altra chance prima o poi.





Anche se maggio è alle porte devo ancora scegliere i due titoli con cui coprire le challenge del mese, quindi per il momento in lista metto solo Stai zitta di Michela Murgia, che ascolterò in audiolibro. Se poi dovesse piacermi lo recupererò anche in cartaceo, ma per il momento approfitto di Audible, che fa sempre comodo. Della Murgia non ho mai letto niente e voglio assolutamente rimediare!


Cosa ne pensate delle mie letture?
Se vi va fatemi sapere cosa state leggendo voi!

lunedì 26 aprile 2021

Recensione "Il Risveglio dell'Angelo" di Elisa Maiorano Driussi

Buongiorno Lettori e buon lunedì, come state? Spero abbiate passato un buon weekend, qui il tempo sembra perennemente impazzito tra pioggia e sole, da voi? Per quanto mi riguarda stamattina sono stata per l'ennesima volta dal medico. So che ultimamente non faccio che lamentarmi, ma questi problemi di salute mi stanno davvero buttando giù. Giovedì ci devo tornare per i risultati delle analisi quindi incrociate le dita per me! Ma adesso, come avrete capito sono qui per lasciarvi il mio parere sul secondo volume della trilogia Guerriera dal Cuore di Diamante, gentile omaggio dell'autrice.


Magia. Romanticismo. Mistero.

Titolo: Il Risveglio dell'Angelo
Saga: Guerriera dal Cuore di Diamante vol.2
Autore: Elisa Maiorano Driussi
Prezzo: 13,51€
Pagine: 262
Pubblicazione: 2020
Editore: Self Publishing


Trama: Elisa Maiorano Driussi torna a parlarci di un grande amore oltre ogni regola dell'Universo, quello tra Angela e Julian, un angelo che sta combattendo per ritrovare la sua Anima Gemella nonostante un patto divino consacrato tanti anni prima. Dopo "L'Angelo Rivelato", primo capitolo di questa magnifica saga che mescola avventura, spiritualità, romanticismo, azione e mistero, "Il Risveglio dell'Angelo" vede una Angela alle prese con mille dubbi e peripezie per cercare di capire meglio: ciò che aveva vissuto a New York era stato reale? Quell'amore così intenso per Julian, per quella creatura angelica che le aveva toccato l'anima esisteva davvero? E soprattutto... sarebbero riusciti a ritrovarsi?


Una settimana fa vi avevo lasciati con la recensione del primo volume della trilogia Paranormal Romance Guerriera dal Cuore di Diamante, scritta da una giovane autrice svizzera e ambientata in parte qui nella mia città. Anche se L'Angelo Rivelato non era riuscito a convincermi - se mi seguite da un po' saprete che sono una lettrice esigente, raramente chiudo un occhio su quelle che secondo me sono le problematiche di un libro - volevo comunque scoprire come sarebbe proseguita la storia di Angela e Julian, quindi non ho perso tempo e mi sono buttata subito su Il Risveglio dell'Angelo, secondo capitolo della trilogia.
È stata una piacevole sorpresa scoprire che il romanzo riparte ben due anni dopo la conclusione del primo volume, decisamente non me lo aspettavo, l'ho trovata una scelta interessante che si discosta dalle classiche trame di questo genere. Della storia come al solito non voglio anticiparvi nulla e, se già è difficile scrivere un parere senza accennare a ciò che succede nel libro, nel caso delle saghe è ancora più complicato perché qualsiasi dettaglio può risultare spoiler a chi non ha ancora iniziato la trilogia. Per non rovinarvi la lettura posso dirvi che Angela, separata da Julian, si troverà ad affrontare una nuova fase della sua vita, da sola. Chiusa in se stessa e alla ricerca di un lavoro, la protagonista cerca di rimettere insieme i pezzi della sua esistenza. L'incontro con Julian, sua Anima Gemella nonché angelo, l'ha segnata per sempre, ed ero davvero curiosa di scoprire come, se e quando i due si sarebbero ritrovati.
Di positivo posso dire che la differenza tra il primo e il secondo volume si nota soprattutto nello stile dell'autrice, che ne Il Risveglio dell'Angelo ho trovato più ricercato, anche se ancora carente su alcuni fronti.
Resto dell'idea che una narrazione meno onirica e sognante si sarebbe prestata meglio ad un romanzo Paranormal Romance, come nel primo volume infatti ho trovato la componente Fantasy molto confusa e in alcune parti ho faticato a seguire le vicende di Angela, che purtroppo come personaggio continuo a non apprezzare particolarmente. Sulla sua caratterizzazione i due anni passati tra un volume e l'altro non hanno avuto un grande peso, continuo a non comprendere il perché di molte delle sue scelte e a trovare le sue reazioni spesso insensate ed esagerate, in compenso ho apprezzato che siano stati introdotti altri personaggi. Infatti, se nel primo volume la storia ruotava esclusivamente intorno a lei e a Julian, in questo seguito Angela viene affiancata da nuovi personaggi, che hanno aiutato a rendere la trama più dinamica anche se, personalmente, ho trovato la storia un po' debole.
Gli eventi non mancano, ma riguardano quasi esclusivamente la vita privata, amorosa e terrena di Angela, facendo passare in secondo piano tutta la parte di Fantasy e avventura che, per quelli che sono i miei gusti, sarebbe stata molto più appassionante e avrebbe potuto aprire porte interessanti.
Nel complesso sono riuscita ad apprezzarlo più del primo volume, ma molti difetti che avevo riscontrato nel precedente romanzo sono ancora presenti, tra cui diversi refusi e la scelta di alcuni sinonimi che in determinate frasi mi hanno fatto storcere il naso. In generale poi continuo a non percepire feeling tra i protagonisti né a legare con loro, ed essendo il tipo di lettrice che punta tutto sui personaggi questa problematica va ad incidere molto sul mio giudizio. 
In definitiva, neanche questo secondo volume è riuscito a convincermi, se però siete lettrici più romantiche di me e non avete problemi a lasciar correre qualche mancanza potrebbe fare al caso vostro, io come già detto mi accontento difficilmente. Nonostante tutto spero che l'autrice non ci farà attendere troppo per il terzo volume, arrivata a questo punto voglio proprio scoprire come si concluderà la storia!

Cosa ne pensate di questa trilogia, la leggerete?