mercoledì 8 maggio 2019

Recensione "Questo libro è fuori di testa"

Buongiorno Lettori e buon mercoledì, come state? Come promesso sto cercando di recuperare un paio di recensioni in arretrato e oggi voglio finalmente parlarvi di un titolo che per me si è rivelato di grande aiuto in questi ultimi mesi. Ringrazio nuovamente Sonda Edizioni per la pazienza e per avermi dato la possibilità di leggere questa fantastica uscita, fatemi sapere cosa ne pensate!


Liberati dai pensieri negativi, e goditela!

Titolo: Questo libro è fuori di testa
Autore: Rae Earl
Prezzo: 16,00€
Pagine: 261
Pubblicazione: 2018
Editore: Sonda Edizioni



Trama: Leggendo questo libro scoprirai che: il cibo messicano dovrebbe diventare virale. La biancheria intima non dovrebbe avere la dimensione di un filo interdentale. Stare bene di testa è l'unica cosa che ti serve per essere te stesso al 100% e al tuo meglio. «Da giovane ho avuto un esaurimento nervoso. Combattere il DOC (disturbo ossessivo compulsivo) e un disturbo alimentare mi ha messo a dura prova, ma sono sopravvissuta. Ho imparato a prendermi cura di me stessa e ora voglio condividere consigli e informazioni che i medici e gli psicologi non ti diranno mai. Ricordati che non sei solo.» (Earl, Rae) Ti senti triste, sotto pressione o incompreso, e non sai bene perché? Questo libro ti racconta come tenere a freno l'ansia e su di giri l'autostima, come scacciare i pensieri negativi e gestire bene le relazioni sui social e nella vita reale. Rae Earl conosce luci e ombre dell'adolescenza e scrive con coinvolgimento e umorismo... Perché riderci su è il primo passo per stare bene!


Lasciatemi iniziare con una premessa: mi ci sono voluti quasi cinque mesi e tre riletture per sentirmi pronta a recensire questo titolo. Ad alcuni sembrerò semplicemente lenta, ad altri pigra, la verità è che ne sono uscita talmente devastata, in particolare dalla prima lettura, da non essere riuscita  a metabolizzarlo per un bel po'. Se bazzicate sul mio blog da un po' mi avrete già sentito parlare a destra e a manca di questo volume, ma se così non fosse vi basta sapere che Questo libro è fuori di testa è una guida sincera e ricca di ironia che tratta tematiche delicate come l'ansia, la depressione, i disturbi alimentari, l'autostima e tantissimi altri argomenti legati soprattutto al periodo adolescenziale, ma non solo. Chiusa questa piccola parentesi, come avrete capito per me è stata una lettura pesante e illuminate al tempo stesso, non capita spesso di poter dire che un libro ci ha cambiato la vita, ma questo la mia l'ha cambiata davvero, in meglio. Soffrendo di ansia e attacchi di panico da anni immaginavo che mi sarebbe stato utile, ma mai avrei pensato di trovarmi a piangere tutte le mie lacrime su un libro dal titolo così buffo. E no, non sto esagerando. Ritrovare tutte le mie paure più grandi messe nero su bianco è stata un'esperienza pesantissima ma, come ho già detto, anche positiva e terapeutica, tanto da aver riempito il libro di post-it e sottolineature, da quando l'ho letto non riesco a separarmene. La sola idea di riporlo sullo scaffale mi disturba, ormai è diventato parte fissa del mio comodino, quando sono a casa, e della mia borsa quando esco. C'è sempre qualche passaggio che mi fa bene rileggere, qualche capitolo che voglio consigliare ad amici e famigliari o semplicemente un momento difficile della giornata in cui rivedere le parole dell'autrice mi fa stare subito meglio.

I brutti momenti passano, eccome se passano, e puoi sopravvivere a un sacco di cose anche se nel farlo tremi come un budino e stai malissimo.

In commercio si trovano decine, centinaia di titoli mirati a migliorare la salute mentale, ma il lavoro della Earl è stato il primo a farmi dire "è esattamente così che mi sento", e credo che non ci sia niente di più forte ed efficace del sentirsi realmente compresi e, in qualche modo, ascoltati. Parlare di questa lettura mi ha permesso di esternare dopo anni di silenzio qualcosa di opprimente che mi tenevo dentro da troppo tempo e sono sicura che come è successo a me potrebbe succedere a tantissime altre persone che ancora soffrono e forse neanche sanno dare un nome a quel dolore. Per forza di cose i capitoli incentrati sull'ansia, le fobie e il disturbo ossessivo compulsivo sono quelli che più mi hanno segnata e che mi porterò dentro probabilmente per sempre, ma altrettanto validi sono quelli dedicati alla gestione dei social, al rapporto tra genitori e figli, l'alcol e le droghe, l'amicizia e le relazioni, in cui ho trovato moltissimi spunti di riflessione. E se non soffrite di nessun disturbo? In tal caso io ve ne consiglio ugualmente la lettura perché, prima di tutto, vi posso assicurare che vengono affrontate così tante tematiche che indipendentemente dalla vostra età o dal tipo di persona che siete troverete qualcosa che sembra scritto apposta per voi, ve lo garantisco. Secondo punto, forse ancora più importante: leggerlo vi permetterà di aiutare gli altri. Quando impariamo a riconoscere i sintomi di un problema otteniamo anche la possibilità di cogliere le richieste di aiuto silenziose di chi ci sta intorno e di offrire il giusto supporto a chi si trova in difficoltà.

Mi sono sempre ripresa. Non perché sono forte.
Solo perché mi sono rialzata. Ti basta fare questo.

Purtroppo mi viene davvero difficile parlare di quanto per me sia stata importante questa lettura, l'ho sentita talmente mia che più volte ho avuto la sensazione di star leggendo qualcosa uscito direttamente dalla mia testa e vedere tutti quei pensieri messi in bella mostra su carta è stato davvero spiazzante, proprio per questo faccio fatica ad esprimere tutto ciò che continuo a provare ogni volta che lo apro. Quello che più mi ha colpito è stata la sensazione di pace che è riuscito a trasmettermi, perché a volte sentirsi dire che andrà tutto bene può fare la differenza. I problemi non svaniscono nel nulla, su questo l'autrice è chiara, ma è possibile imparare a gestire molti disturbi e a chiedere aiuto quando da soli non ce la facciamo, senza vergogna, perché se c'è una cosa che ho imparato da questa lettura è proprio l'importanza di "indossare la maschera per l'ossigeno prima di aiutare gli altri", come ripete spesso la Earl. Pensare alla propria salute, fisica o mentale che sia, ci permette di dare il  massimo alle persone che amiamo e che meritano la versione migliore di noi. Nel corso degli ultimi mesi, dopo aver regalato e consigliato questo volume a chiunque, ho ricevuto parecchi riscontri positivi da persone che come me hanno trovato in queste pagine un grande aiuto e questo mi porta a credere ancora di più nel potere straordinario delle parole, che spesso sono il primo passo verso la guarigione. A volte lasciamo che le paure si trasformino in un muro talmente alto da non poter essere scalato né abbattuto, ma un modo per superarlo c'è sempre, basta trovare la giusta strada. Una nota di merito va anche all'edizione curatissima, piena di illustrazioni, schemi, vignette e liste, che rendono la lettura particolare e curiosa. A questo si aggiunge un utilissimo capitolo finale in cui vengono riportati i contatti di alcuni enti a cui è possibile rivolgersi in caso di bisogno, potrebbe sembrare superfluo, ma penso che trovarsi tra le mani una bella lista di opzioni possa essere un grande incoraggiamento per chi vuole chiedere sostegno. Più scrivo più mi rendo conto che potrei andare avanti per ore a parlare di questo libro senza comunque trovare le parole giuste per spiegarvi quanto positivo sia stato per me quindi, di nuovo, non posso far altro che consigliarvelo perché sono fermamente convinta che liberarsi di alcune paure e imparare a gestirne altre ci permetta di affrontare la vita con un po' della serenità che meritiamo.

Ricordati che non sei solo.


Cosa ne pensate di questo titolo, lo avete letto?
Noi ci leggiamo presto con una nuova recensione!

12 commenti:

  1. Ciao! Non conoscevo questo titolo, ma ora è finito dritto dritto in wishlist! Complimenti per la recensione! *_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono contenta che ti sia piaciuta, temo di non aver comunque detto tutto quello che volevo, ma è stata una lettura davvero intima e in questi casi faccio molta fatica ad esternare ciò che ne penso. Nel caso lo prendessi spero lo apprezzerai :)

      Elimina
  2. Non l'ho mai letto ne comprato ma, dopo aver letto la tua recensione sentimentale e in cui si vedono chiaramente le tue emozioni, non posso non metterlo in Wish list.
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi fa davvero piacere Cry, come dicevo ho fatto fatica a parlarne, quando un libro mi regala così tanto tendo a voler tenere per me le emozioni, ma visto il tema era giusto parlarne. Se lo leggi spero possa rivelarsi utile!

      Elimina
  3. Risposte
    1. Sono felice che ti interessi, spero ti piaccia! :)

      Elimina
  4. Articolo interessante 😘

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi fa piacere Stefy, grazie di essere passata :)

      Elimina
  5. Ciao seli, complimenti per la recensione!
    Si percepisce sempre l'impegno che gli dedichi.
    Un titolo veramente interessante finisce subito in lista, sarà uno dei primi che acquisterò. Sembra molto utile, di certo mi farà comodo.
    Un grazie sincero per questi buoni consigli.(come sempre)��

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie di essere passata Ale, e delle belle parole :)
      Uno dei pregi di questo testo è proprio quello di essere utile anche a chi non soffre di ansia. Ovviamente gli argomenti trattati sono moltissimi, quindi secondo me è impossibile non trovare almeno un capitolo che parli di problematiche che ci toccano da vicino, ma anche se fosse è un prezioso aiuto per imparare a capire se le persone che ci circondano sono in difficoltà e, nel caso, cosa si può fare per sostenerle :)

      Elimina
  6. Non conoscevo questo libro, mi hai aperto un mondo Seli, soprattutto perchè nell'ultimo periodo sto soffrendo spesso di ansia anche io, quindi credo (e spero) che mi sarà di aiuto.
    Dalla tua recensione si intuisce perfettamente cosa hai provato leggendolo, quindi sono sicura si rivelerà una lettura molto utile.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Chiara, sono felicissima che tu abbia scoperto questo titolo! Vedrai che saprà aiutarti, nei momenti difficili torno sempre a sfogliarlo e sto subito meglio, anche se la prima lettura è stata tutt'altro che leggera. Trovarsi davanti ai propri problemi, messi nero su bianco, non è semplice. Ma mi ha aiutato a prenderne coscienza e, una volta accettato di averli, è molto più semplice affrontarli :) spero possa aiutare anche te!

      Elimina

Se volete restare anonimi, firmate anche con un nome qualsiasi: saprò a chi rivolgermi quando risponderò ai vostri commenti!