mercoledì 22 gennaio 2014

C'era una volta.. Mignolina


Evviva Fantasmi! Vi avevo già accennato che, con il nuovo anno, l'Antro Oscuro avrebbe subito qualche rinnovo e avrebbe adottato alcune nuove rubriche.. quella che voglio presentarvi oggi si intitola C'era una volta, ed era nel mio cassetto da un paio d'anni. Si tratta di una rubrica mensile che posterò ogni 22 del mese, e dedicherò ogni puntata ad una fiaba.. oggi inauguro la rubrica con Mignolina.

Era proprio un tulipano, ora lo si poteva vedere, ma in mezzo al fiore, sul pistillo verde, c'era una bambina piccolissima, delicata e graziosa; non era più grande di un mignolo e perciò venne chiamata Mignolina.

Image and video hosting by TinyPic

Trama: C'era una volta una donna che desiderava avere un bambino, ma non riusciva ad averlo. Così chiese aiuto a una strega, che le diede un seme d'orzo e le disse di metterlo in un vaso. La donna piantò il seme e subito crebbe un fiore: sembrava un tulipano ma tra i suoi petali c'era una bambina grande come un mignolo...

Mignolina (in danese Tommelise), anche conosciuta con il nome di Pollicina, è una delle prime fiabe del famoso scrittore danese Hans Christian Andersen, pubblicata per la prima volta nel 1835.
Nel corso degli anni è stata più volte usata come ispirazione per spettacoli teatrali, rivisitazioni e cartoni animati.


Il mio pensiero

Mignolina è una delle poche fiabe a cui non mi sono mai avvicinata, neanche attraverso i libri illustrati per bambini o i cartoni animati, ma di Andersen ne avevo già lette altre, e sapevo più o meno cosa aspettarmi.. e per fortuna! Nonostante sia meno angosciante di altre fiabe dello stesso autore, la nostalgia circonda Mignolina e le sue avventure, non mancano i personaggi inquietanti (il talpone nero popola ancora i miei incubi).. per non parlare della vecchia rospa, la topa e la quasi morte della rondinella.. che ansia! Onestamente non so dire se mi sia piaciuta o no. Ne ho colto alcuni insegnamenti (primo fra tutti: mai fidarsi dei rospi), ma in generale non è una storia che mi ha lasciato molto, se non un senso di angoscia.

Curiosità
  • Il racconto si ispira all'amicizia di Andersen per Jette Wulff, una fanciulla piccola e deforme.
  • Mignolina è la prima fiaba di Andersen in cui compaiono animali come personaggi.


Da questa fiaba sono stati tratti:


8 commenti:

  1. brava Rowan! bella rubrica!!!

    RispondiElimina
  2. @Clody, sono felice che la nuova rubrichetta ti piaccia! :D Volevo qualcosa di semplice, e siccome pochi mesi fa ho ricevuto la raccolta di fiabe di Andersen e quella dei fratelli Grimm, ho pensato di sfruttarle ^^

    RispondiElimina
  3. No ma questa rubrica è assolutamente favolosa!

    Avevo sentito parlare di 'Pollicina', ma proprio non sapevo fosse tratta da questa storia!

    RispondiElimina
  4. @Angie, eh sì, era ora xD

    @Ilenia,adesso lo sai :D sono contenta che ti piaccia la rubrica ♥

    RispondiElimina
  5. *__* che bella rubrica! Sempre idee fantastiche hai :D bella questa fiaba, sinceramente a me inquieta un po' o.o ahahah

    RispondiElimina
  6. Che caruccia questa rubrica!
    Bell'idea, sarà divertente scoprire le fiabe, io purtoppo non ne conosco molte, ma mi incantano sempre...

    RispondiElimina
  7. ciao
    bella rubrica. Ho sentito parlare di Pollicina però non sapevo che era ancora la storia di mignolina....oggi ho conosciuto una cosa nuova, grazie.

    RispondiElimina

Se volete restare anonimi, firmate anche con un nome qualsiasi: saprò a chi rivolgermi quando risponderò ai vostri commenti!