sabato 27 gennaio 2018

Liebster Award 2017 (meglio tardi che mai)


Come direbbe il famoso Bianconiglio, sono in arciritardissimo! Ebbene sì, non mi sono rintronata del tutto, quello a cui andrò a rispondere in questo post è proprio il Liebster Award in cui sono stata taggata da un sacco di ragazze adorabili lo scorso anno. Eh vabbé, meglio tardi che mai, passiamo subito alle regole del premio che - ve lo anticipo già - io non seguirò proprio alla lettera. Prima però ringrazio tutte le blogger che mi hanno nominata, spero di non aver dimenticato nessuno:

Marty Reads di Lettrice di sogni
Cristina de Il mondo di Cry


REGOLE:
1) Ringraziare chi ti ha premiato.
2) Scrivi qualche riga (Max. 300 parole) per promuovere un blog interessante che seguite.
3) Rispondi alle 11 domande poste dai blog o dai blogger che ti hanno nominato:
4) Scrivi a piacere 11 cose di te.
5) Premiare a tua volta 11 Blog.
6) Formulare 11 Domande per i blogger che si nomineranno.
7) Informare i Blogger del premier assegnato.


Dato che sono pigra e che ormai quasi tutti i blog che seguo sono già stati taggati, mi limiterò a scegliere un paio di domande dalla lista di ognuna, perché selezionarle tutte vorrebbe dire rispondere a 55 domande e non voglio tenervi qui fino a domani. Voglio parlarvi anche dei blog che seguo più volentieri, ma ho in programma un post a parte quindi passiamo subito alle domande.



Elenca 3 libri della tua wishlist
I primi che mi vengono in mente sono Carry On, di Rainbow Rowell, che bramo di leggere da quando è uscito e Fandom, di Anna Day, che uscirà il 6 febbraio. Mi sento davvero attratta da questo romanzo, penso che potrei arrivare a spendere qualche soldino per portarmelo a casa appena uscirà. In ultimo direi Illuminae, di Amie Kaufman e Jay Kristoff, ultimamente mi è venuta una voglia pazzesca di leggerlo, se lo avessi in casa lo inizierei subito!

Se potessi tornare in dietro, ci sarebbe un libro che non rileggeresti?
Si dice che ogni libro, per quanto possa non piacerci, ha qualcosa da insegnare. Io non sono del tutto d'accordo. Ci sono romanzi bruttini che tutto sommato non mi pento più tanto di aver letto ma altri, come Uno splendido disastro e Il karma dell'amore inaspettato, rientrano sicuramente tra i titoli che se potessi tornare indietro non rileggerei mai. Ho trovato entrambi pesanti, diseducativi e inutili.

Hai un qualche "rituale" durante la lettura?
Da quando sono diventata mamma ho iniziato a togliere le sovraccopertine per non rovinarle, ma la mia fissa più grande sono in assoluto i post-it colorati, quelli piccini per segnare le pagine. Ogni volta che inizio una lettura ne appiccico un po' nella prima pagina, e li utilizzo man mano per segnare citazioni, scene che mi piacciono o parti di cui voglio parlare nella recensione. In genere utilizzo i post-it in plastica quando so che terminata la lettura non lo toglierò, e quelli in carta per cose che invece mi servono solo un breve periodo e che quindi staccherò.

Hai fatto appassionare delle persone alla lettura?
Tante, tantissime persone, e la cosa mi rende immensamente felice! I primi che devo citare sono sicuramente il Marito e una delle mie più care amiche. Entrambi leggevano anche prima di conoscermi, ma sono diventati veri Booklovers frequentandomi. Sono poi in moltissimi a scrivermi messaggini privati per ringraziarmi di ciò che faccio sul blog e sui Social, a quanto pare ho avvicinato - o riavvicinato! - molte persone alla lettura ed è la cosa che preferisco, significa che il modo in cui parlo di libri viene ricevuta nel giusto modo... l'amore per i libri è contagioso!

Trilogia o saga o stand alone?
Sono una grandissima fan dei romanzi autoconclusivi, di qualsiasi genere si tratti. Amo l'idea di poter stringere tra le mani un volume con la consapevolezza che la storia è tutta lì dentro. Da dire è stupido, ma non so spiegarlo in nessun altro modo. Apprezzo anche le duologie e al limite le trilogie - devo dire però che i volumi centrali spesso sono noiosi - ma ho una profonda antipatia nei confronti delle saghe, più sono lunghe e peggio è. Le leggo comunque, perché ormai vanno di moda e la maggior parte dei titoli che mi interessano fanno parte di serie, ma credo che non le apprezzerò mai del tutto. C'è sempre qualcosa che mi delude, finali insoddisfacenti o situazioni trascinate per le lunghe, senza contare che ho una pessima memoria e quindi sono sempre costretta a leggerle tutte in blocco - cosa che mi annoia - o a rileggere i vari volumi nel corso del tempo prima di dedicarmi ai seguiti - e daje con la noia - quindi fosse per me autoconclusivi sempre e comunque!

Capitoli lunghi o brevi?
In genere preferisco i volumi composti da capitoli di una decina di pagine. Li trovo comodi, c'è abbastanza tempo - o spazio? - per sviluppare un buon pezzetto di storia, ma non costringono il lettore a ritagliarsi due ore di tempo per concluderlo. Non amo molto i capitoli di una o due pagine, così come trovo troppo lunghi quelli da venti o trenta, quindi direi capitoli medi.


Copertina o trama: cosa ti aiuta a scegliere un libro?
Trama, sempre e comunque! Se siete tra quelli che comprano libri in base alla copertina non ve la prendete, ma io la trovo una pazzia e, onestamente, mi pare una scelta sciocca. La cover è il biglietto da visita del libro, è quindi normale essere attratti da quelle belle, colorate o che semplicemente incontrano i nostri gusti, fin qui niente di male o di strano. Una bella copertina ci invoglierà a prendere in mano il romanzo, ma quando sento la gente dire che ha comprato un libro senza leggere la trama, solo perché ha una bella cover, mi viene male. Io non potrei mai farlo, soprattutto in un'epoca come questa, in cui titoli e copertine vengono scelti quasi sempre al solo scopo di vendere e non rispecchiano minimamente il contenuto o il genere del romanzo. Se devo spendere soldini voglio farlo per una storia che mi interessa, cosa me ne faccio di una copertina meravigliosa, se poi il libro fa schifo?

Lasci i libri intonsi o li segni/sottolinei/ecc.?
Strano ma vero, mi piace fare entrambe le cose! Se compro o ricevo un libro nuovo, appena stampato o comunque in condizioni perfette mi piace che rimanga così, cerco quindi di non rovinarlo e utilizzo i famosi post-it per eventuali appunti. Però sono anche una grandissima amante dell'usato, e i libri vissuti mi piacciono da morire. Mi danno l'idea di essere stati riletti e amati da qualcuno prima di essere finiti tra le mie mani e, in un certo senso, è come se avessero molte più cose da raccontare oltre alla storia stampata sulle pagine. Non ho comunque l'abitudine di scriverci sopra o di sottolineare, ma li vivo con molta più passione, portandomeli in borsa e sì, lo ammetto, di tanto in tanto mi succede di lasciarci una macchia di caffè o di cioccolato. Diciamo che passo da un'estremo all'altro in base alla condizione del libro nel momento in cui ne vengo in possesso.

Il sogno della tua vita.
È stato carino trovare questa domanda, mi ha permesso di riflettere sulla mia vita e niente, mi rendo conto di essere davvero fortunata. Il mio sogno è sempre stato quello di creare una famiglia serena e, semplicemente, di essere felice e di sentirmi realizzata, e questo sogno lo sto vivendo già da tanto tempo ormai. Ciò non vuol dire che la mia vita sia tutta rose e fiori o che non abbia altri progetti o desideri, prima o poi vorrei fare un bel viaggio in Scozia, mi piacerebbe allargare la famiglia e coronare il mio sogno di diventare scrittrice, ma la cosa più importante per me è sempre stata creare un ambiente tranquillo ed equilibrato e circondarmi di amore e pace. Ora che ci penso quest'immagine tutta unicorni e arcobaleni stona terribilmente con il mio essere brontolona, asociale e perfida - Serpeverde e Lannister mi fanno un baffo - eppure è così... gli amici e la famiglia fanno miracoli! Peccato che al di fuori di questa cerchia mi trasformi in un incrocio tra Yzma e Malefica.

♦ Una citazione che ami particolarmente.
Quando le cose diventano difficili, tu diventa ancora più forte.
- Amna Al Haddad -

Ringrazio ancora le ragazze che mi hanno nominata, prossimamente vi parlerò in un post a parte dei blog che seguo in maniera più assidua!

12 commenti:

  1. Risposte
    1. Ciao Fede, sono contenta che ti sia piaciuto ♥

      Elimina
  2. Ci accomunano molte cose per quanto riguarda i libri, a parte i post-it avrei dato le stesse risposte.
    Il voler creare una famiglia felice é anche un mio desiderio.
    Sono felice che tu ci sia riuscita e spero anche io di essere tanto fortunata un giorno.
    Sono sempre stata certa del fatto che una casa ricca di amore sia il tesoro più prezioso di cui poter vantarsi.
    Un abbraccio e grazie per aver condiviso questo tuo bellissimo pensiero con noi😊❤

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che bello Diletta! :D la famiglia è davvero capace di tenerti a galla nei momenti peggiori, sono sicura che anche tu ne avrai una bellissima!

      Elimina
  3. Mi incuriosisce avere notizie sui blog che consigli. Organizza subito il viaggio in Scozia! Dev'essere fantastico.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh Simo, ma se vado in Scozia poi non torno più! :( ♥

      Elimina
  4. Bellissimo post.
    Le tue risposte mi hanno aiutata a conoscerti meglio e ciò mi fa davvero molto piacere.
    Un abbraccio ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi fa sempre piacere Cry, avrei risposto a tutte le domande ma erano davvero tante xD

      Elimina
  5. Wow ho adorato la tua ultima risposta! Ps illuminae voglio leggerlo assolutamente, sono in fissa ultimamente ❤️

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ely! Illuminae sembra fighissimo, anche se ho letto qualche recensione negativa... sono comunque curiosa, spero di prenderlo presto :)

      Elimina
  6. Uno splendido disastro lo odi proprio eh xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non lo posso vedere Fede, fosse per me potrebbero dare fuoco a tutte le copie U.U

      Elimina

Se volete restare anonimi, firmate anche con un nome qualsiasi: saprò a chi rivolgermi quando risponderò ai vostri commenti!