martedì 24 luglio 2012

Intervista a Serena Versari

E' passato un bel po' di tempo dall'ultima intervista, vero? Ma non temete, oggi ho il piacere di ospitare sul blog un'autrice italiana emergente, Serena Versari!
Insieme conosceremo lei e Angels, il suo primo romanzo fantasy ^^


Titolo: Angels
Autore: Serena Versari
Prezzo: 12,50 euro
Pagine: 178
Data di pubblicazione: 2012
Editore: GDS

Trama:
Erika ha sempre desiderato una vita piena di magia, avventura e un vero amore. Un giorno, in seguito ad un tradimento, decide di trasferirsi, di allontanarsi da una città caotica come Rimini per rifugiarsi in mezzo alla natura, in val di Fassa. Lì incontra Jason, un ragazzo che tutti evitano e temono a causa dei suoi occhi neri come la pece. Lei invece è attratta da quel ragazzo misterioso e fra loro si instaura un legame che diverrà sempre più forte con il passare del tempo.
Ma un’umana non può innamorarsi di un Angelo della Morte e qualcuno cercherà di ostacolare la loro unione. Erika lotterà per quello in cui crede perché secondo lei l’amore è la forza più grande che governa l’universo.


1) Ciao Serena, benvenuta nell'Antro Oscuro del mio blog. Ti va di presentarti ai lettori?
Ciao Rowan, innanzitutto ti ringrazio per avermi dedicato questo spazio. Come prima cosa posso dirti che sono una gran sognatrice, sono una persona ottimista e oltre alla scrittura ho altre passioni tra cui le arti marziali, il trekking e le moto.

2) "Angels" è il tuo primo romanzo. È stato difficile per te portare a termine questo lavoro?
Sinceramente non è stato difficile. Quando ho iniziato a scrivere “Angels” stavo affrontando un periodo particolare della mia vita, e scrivere questo romanzo mi ha aiutata ad esternare le mie sensazioni e a superare determinate situazioni negative. Per cui non è stato difficile, ma al contrario, mi è stato di grande aiuto.

3) Il tuo libro parla di angeli: cosa ti ha spinta a scegliere questo argomento? E com'è nata l'idea per questa storia?
Ho scelto l’argomento angeli, perché sono fermamente convinta che ognuno di noi abbia il suo angelo custode e non a caso, il nome che ho scelto per la protagonista, è quello di una persona a me cara, scomparsa anni fa. Come dicevo nella domanda precedente, non mi sono seduta al computer pensando di scrivere un romanzo, anche perché in realtà non credevo di essere capace, ho cominciato buttando giù alcuni pensieri che si arrovellavano nella mia mente, poi, più scrivevo, più mi rendevo conto che la mia mente vagava tra luoghi e personaggi immaginari e alla fine il romanzo è venuto da sé.

4) Che effetto fa sapere che il tuo libro è nelle mani di lettori e blogger? È più forte la paura delle critiche o la gioia dei pareri positivi?
Bella domanda. Diciamo che un parte di me ha paura delle critiche, anche se penso che sia normale riceverne, in fondo una persona non può pretendere che quello che ha scritto piaccia a tutti; dall’altra posso dire che fino ad ora ho avuto molti riscontri positivi da chi l’ha letto, e penso che non ci sia gioia più grande, di sapere di essere riuscita ad emozionare qualcuno con quello che ho scritto.

5) Cosa consigli a chi ha un romanzo nel cassetto, o a chi sogna di scriverne uno?
Di buttarsi e non arrendersi. I sogni e le speranze sono le uniche cose, che secondo me, ci aiutano ad affrontare la vita di tutti i giorni e non dobbiamo assolutamente rinunciarci.

6) Sei soddisfatta di come scrivi?
Penso che si possa fare sempre meglio. Purtroppo non ho fatto studi classici ma sono una ragioniera, per cui penso che la mia scrittura sia molto semplice e sono alla continua ricerca di miglioramenti. Almeno la fantasia non mi manca, per il resto continuerò a lavorarci sopra.

7) Quali sono i tuoi progetti per il futuro, puoi darci qualche anticipazione?
Ho appena terminato di scrivere il seguito di “Angels” e ho cominciato a buttare giù un altro romanzo che questa volta non ha a che fare con gli angeli, ma è sempre nel campo del paranormale.

8) Siamo arrivati alla fine! Ti ringrazio molto, Serena, per essere stata con noi e per averci fatto scoprire qualcosa di te e del tuo libro. Spero che tornerai nel mio Antro Oscuro a farmi visita, e mi auguro che ti sia divertita!
Grazie a te, mi sono divertita molto e spero anche io di tornare presto a fare due chiacchiere con te!

4 commenti:

  1. Complimenti a Serena, che ha avuto il coraggio e la fortuna di poter pubblicare il suo romanzo, la cui stesura non era nemmeno stata programmata.
    E grazie a te Rowan per l'intervista ^^

    RispondiElimina
  2. Ti ringrazio per i complimenti :-)

    RispondiElimina
  3. bella bella bella intervista!!!

    RispondiElimina
  4. Cercherò Angela e aspetterò il seguito!

    RispondiElimina

Se volete restare anonimi, firmate anche con un nome qualsiasi: saprò a chi rivolgermi quando risponderò ai vostri commenti!