venerdì 17 giugno 2016

Recensione "Gli effetti speciali dell'amore"

Buongiorno Lettori, come state? Mentre voi leggete io sarò appena uscita dall'ennesima visita di controllo per l'apparecchio, che felicità... mi rallegra solo il pensiero che proprio accanto allo studio della mia ortodontista hanno appena aperto un punto vendita di Tezenis e sono proprio curiosa di farci un salto. Ovviamente però non siamo qui per parlare di reggiseni, ma di libri, quindi vi lascio alla scheda di un romanzo, omaggio della gentilissima Newton, e poi al mio parere!

 Romantico, frizzante, emozionante.
La commedia italiana dell’anno


Titolo: Gli effetti speciali dell'amore
Autore: Angela Iezzi
Prezzo: 9,90€
Pagine: 287
Pubblicazione: 2016
Editore: Newton Compton
Valutazione Image and video hosting by TinyPic

Trama: Ashley Morgan ha ventiquattro anni, una grande passione per i libri e una laurea in economia, che ha conseguito al solo scopo di compiacere il padre, proprietario di una famosa azienda dolciaria, di cui è certa di prendere il posto. E invece, del tutto inaspettatamente, il padre decide di affidare la guida della società a Jaime Standley, che lavora al suo fianco da molti anni e ne è diventato il braccio destro. Di fronte a quel gesto Ashley chiude i rapporti con lui. Passano gli anni, durante i quali padre e figlia perdono quasi ogni contatto, fino a quando il signor Morgan muore, lasciandole una cospicua eredità. Alla lettura del testamento un’altra sorpresa attende Ashley: a lei andranno il conto in banca, la casa di famiglia e una quota di minoranza della società, a Jaime la maggioranza delle azioni e il compito di gestire e amministrare la Morgan&Hall. Ma solo a una condizione: che per un anno i due beneficiari lavorino insieme e risiedano sotto lo stesso tetto. Ashley si sente ingannata e truffata: Jaime è un impostore e lei gliela farà pagare. Ma la convivenza forzata qualche volta può rivelarsi assolutamente imprevedibile…


Okay, diciamocelo: questo non è esattamente il tipo di romanzo che mi sarei fiondata a comprare. Un po' la trama scontata, un po' la copertina super romantica - anche se carina e semplice - fatto sta che con tutta probabilità non l'avrei mai letto. E avrei fatto male, perché non mi è affatto dispiaciuto, anche se ho tantissime osservazioni da fare e la maggior parte non sono positive. Partiamo dalla trama, che se inizialmente sembrava solo scontata proseguendo diventa assurda e priva di senso, almeno per quanto riguarda i punti cardine del romanzo. Alcune cose, a partire dal testamento lasciato dal padre della protagonista e dalla sua decisione di obbligarla a convivere con Jaime, l'eroe della nostra storia, mi sono sembrate ridicole e poco verosimili, ma questa vuole essere una lettura divertente e di conseguenza sono riuscita a passare sopra a questa lacuna cercando di non darle troppo peso.
Un dettaglio che invece non perdono facilmente, qualsiasi sia il romanzo o l'autore incriminato, è l'abuso, ma soprattutto l'uso improprio, dei punti esclamativi. È una cosa che mi fa venire l'orticaria, non riesco a farci niente, e questo libro ne è pieno zeppo, la protagonista sembra sbraitare anche quando in realtà sta - cito testualmente - "spiegando tranquillamente" qualcosa, o quando la nostra Ashley sta "mugugnando", dopo essersi svegliata con i postumi di una sbornia. Ma questi sono solo due esempi che ho ripescato a caso, non voglio infierire più del dovuto, però caspita, se la frase viene sussurrata, mormorata o detta in modo pacato perché piazzarci un punto esclamativo, dando al lettore l'idea che in realtà il personaggio di turno stia strillando manco fosse al mercato della domenica? È una cosa che io trovo irritante.
Una nota di merito va all'autrice, però, per avermi fatto odiare la protagonista dalla prima all'ultima riga. Mi succede raramente di trovare personaggi femminili in grado di conquistarmi, ma un tale livello di odio non lo provavo da parecchio tempo ed è stato proprio questo a rovinarmi la lettura. Che Ashley non abbia un bel carattere o che non sia la tipica protagonista timida e imbranata posso accettarlo con piacere, ma lei va oltre il limite della sopportazione umana, tirando fuori la bambina viziata e capricciosa che c'è in lei più o meno una riga sì e l'altra pure. Infantile, sciocca e ottusa come un marciapiede, avrei voluto poter prendere una gomma e cancellarla completamente dal romanzo, è riuscita davvero a farmi esasperare, soprattutto perché i suoi comportamenti sono giustificati solo fino a un certo punto, dopodiché sfocia semplicemente nell'assurdo, e se non ci credete potete chiedere al Marito, è stato lui la sfortunata vittima delle mie scenate. Peccato davvero, perché i personaggi secondari mi sono piaciuti abbastanza, e stranamente ho apprezzato Jaime, che a differenza della sua controparte femminile si è dimostrato maturo, dolce e paziente, riuscendo comunque a tenere testa a quella pazza psicopatica di Ashely. Qualcuno dia una medaglia a quell'uomo per non averla scaraventata giù dall'ottavo piano a pagina due, cosa che io al posto suo avrei fatto senza tanti ripensamenti.

«Smettila di fare l'isterica, sembri una ragazzina viziata!»
Cosa, cosa? Ora ha decisamente oltrepassato il limite.
Come si permette di offendermi in questo modo? Io lo odio! Lo odio per essere riuscito a togliermi ciò a cui tenevo di più senza neppure faticare!
Lo odio per il modo in cui si comporta con me! Lo odio e basta!

Veniamo però ai punti positivi, perché se dopo tanto rimuginare ho deciso di salvarlo dalla bocciatura un motivo c'è, anche se mi rendo conto di aver evidenziato davvero molti difetti. Pur non avendo apprezzato diverse cose, sono comunque riuscita ad appassionarmi alla storia e a divorare il libro in una giornata, e mentre lo facevo... sì, mi sono divertita. Gli effetti speciali dell'amore è una commedia nata per far sorridere il lettore, per regalare qualche ora di spensieratezza, non è un romanzo che offre chissà quali spunti di riflessione o che promette grandi emozioni, ma d'altronde si tratta di un romance ironico e frizzante, da cui mi aspettavo esattamente la storia che ho letto, quindi non me la sento di bocciarlo: il suo lavoro l'ha fatto. Mi è piaciuto lo stile leggero dell'autrice e la semplicità con cui si sviluppa la storia e il rapporto tra i personaggi, è stata una lettura simpatica che è riuscita a farmi sorridere. In tutta sincerità credo che di commedie altrettanto carine se ne trovino a palate, ma per un pomeriggio sul divano o per una giornata sotto l'ombrellone è perfetto, permette di staccare la mente per qualche ora, con il pregio di essere scritto piuttosto bene e di avere una bella veste grafica. Per concludere, credo che valga la pena di sorvolare sulle numerose pecche, perché i pregi ci sono, e se l'autrice dovesse pubblicare delle nuove storie sarò felice di leggerle. Consigliato se avete voglia di una lettura veloce e leggera, forse non perfetta, ma comunque piacevole.

Image and video hosting by TinyPic
Genere: Commedia / Romance
Da leggere: sotto l'ombrellone, per farsi due risate
Se questa autrice ti è piaciuta leggi: Sophie Kinsella, Anna Premoli

16 commenti:

  1. Jaime è il mio ammore in questo libro... al contrario di quella svampita capricciosa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì dai, lui è tanto carino in effetti! Che pazienza però ahaha!

      Elimina
  2. Non ce la faccio, muoio sempre quando leggo tutte queste cose sulla protagonista ahahahahha mi sento un alieno uscito dal nulla. Ci sarà qualcuno come me che la ha apprezzata? Ahahahahah

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono piuttosto convinta che tu sia l'unica sulla faccia della terra xD

      Elimina
  3. "Ovviamente però non siamo qui per parlare di reggiseni, ma di libri" sono morta XD Comunque, mi trovi perfettamente d'accordo sulla recensione, anche io ho apprezzato lo stile ma non la protagonista e infatti aspetto di leggere qualcos'altro di quest'autrice, perché l'ironia ad esempio mi è piaciuta molto e anche lo stile fresco e scorrevole! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No ma ero tutta esaltata perché è il primo Tezenis che apre nella mia città! Però il reggiseno l'ho trovato xD anche io spero che pubblichi presto qualche nuovo lavoro, la freschezza e l'ironia vanno benone... spero solo in una protagonista più matura e sopportabile!

      Elimina
  4. ahahahahah mi hai fatto ridere, che odio Ashley!! Condivido assolutamente questo tuo pensiero >_<

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vedo che siamo in tante a non amarla, ahaha! xD

      Elimina
  5. "Ottusa come un marciapiede" ancora mi mancava. xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Okay, non so come mi è uscita. Ecco il problema di scrivere le recensioni di getto xD

      Elimina
  6. Ciao Rowan le pecche che hai evidenziato sono tante (e poi si, l'uso esagerato dei punti esclamativi mi esaspera) per ora non lo leggo, in estate vedremo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ely! In effetti ho evidenziato tantissime pecche, ma giuro che è anche molto carino e divertente, non volevo che la recensione sembrasse così negativa, perché in realtà l'ho trovato carino! xD

      Elimina
  7. Che dire mi hai fatto sorridere (e anche ridere) oggi e stata una giornata pesante e stancante e un po triste ma con la tua recensione mi è ritornato il sorriso per il libro non so se leggerlo o meno vedremmo in futuro aspetto altre tue recensioni di questa autrice :)XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Su col morale, anche le brutte giornate passano, domani andrà meglio ♥

      Elimina
  8. Ciao Seli!
    Potrebbe essere una lettura adatta a questo periodo in cui ho poco tempo per leggere.
    Magari ci faccio un pensierino :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Cry! Sì, è proprio una lettura spensierata, te lo consiglio :D

      Elimina

Se volete restare anonimi, firmate anche con un nome qualsiasi: saprò a chi rivolgermi quando risponderò ai vostri commenti!