sabato 25 febbraio 2012

Novità per la Mammaeditore

Ecco a voi tre interessanti novità di cui sentirete molto parlare! In collaborazione con Reina del blog Il Portale Segreto, prossimamente recensioni e giveaway per questi magnifici libri! Tenetevi aggiornati!


Titolo: Un Nido di Terra per la Donna Cristallo
Autore: Margaret Gaiottina
Prezzo: 9,80 euro
Pagine: 320
Data di pubblicazione: febbraio 2012
Editore: Mammaeditore

 «Non dimenticare che sono morto a causa tua…»,
disse distogliendo lo sguardo.
Tanto bastò a tramutare l’imbarazzo in stizza:
«Sei gentile a ricordarmelo.»

Trama:
"Ricevimento presso la Crossbow Fashion, tutto il glamour della Città Eterna… e in mezzo lei: sandali di strass, seno esuberante, occhi di ghiaccio e labbra scarlatte. 

Non è una visione ma Dorinda Martini, “Icy”, per quei pochi che possono permetterselo. Scettica, in qualità di responsabile finanziario della Crossbow, riguardo all’evento della serata: l’acquisto della mitica coppa dell’immortalità appena fatto da mr. Crossbow. “Una mania del vecchio” pensa Icy. Ma sbaglia.

Per appropriarsene un rapinatore gigantesco e sinuoso spunta dal nulla e stende tre guardie armate. Ma la vista di Icy lo blocca, esita, e questo gli costa la vita.

È così che Icy si troverà tra tombe e sedute spiritiche e che, occhi color tabacco e pelle che profuma di cedro, l’archeologo Anghelos Dimiatridis sarà disposto a tutto per concludere la missione, perfino tornare dall'inferno.

"Io te lo ha detto Icy, questo è grande casino", borbotta Anita, amica russa spiritista punk. E ha ragione, Icy. Quegli occhi color tabacco potrebbero perfino farti scoprire che non sei poi così fredda."


* * *

Titolo: Apocalypse Kebab
Autore: J. Tangerine
Prezzo: € 9,80
Pagine: 320
Data di pubblicazione: febbraio 2012
Editore: Mammaeditori

«Sei una guerriera valorosa e vorrei conservare il tuo nome» 
disse Tamel, fradicio di pioggia, il volto coperto di sangue.

«Conservati questo!», 
rispose Alexandra alzandogli il dito medio.

Trama:
"È una Praga impazzita, soglia tra passato e futuro, il luogo prescelto dagli Esterni per fare ritorno, potenti e pericolosi, più temibili di quelli che giunsero ai tempi di Golem e Gargoyle.

Alexandra non ha l’aspetto guerriero che vive nel suo nome: minuta, consegna kebab a domicilio a bordo di un rottame che definisce pomposamente scooter. I suoi giovani occhi già troppo hanno visto e troppo hanno sofferto per sollevarsi da terra. Forse per questo evita la voragine che si è aperta davanti al catorcio lanciato al massimo. Alex, guardiana della frontiera orientale del continuum spaziotemporale, si china sul cratere e annusa il cielo.

Inizia per lei una battaglia senza esclusione di colpi contro l’invasione e contro il terribile Arconte, mostro senza tempo che sa entrare nell’anima.

Forse anche in quella di Alexandra."


* * *


Titolo: La Fantasia dello Scarafaggio
Autore:Edward Punch
Prezzo: 9,80 euro
Pagine: 300
Data di pubblicazione: febbraio 2012
Editore: Mammaeditore

«Lo scarafaggio si nasconde negli angoli bui di luoghi familiari, approfitta delle cose dimenticate, delle briciole. Gira nei luoghi sporchi della casa.»

«Sfrutta la sporcizia...»

Trama:
"Londra. Morti inspiegabili sconvolgono il Regno Unito e l’Europa. Bambine angelo vestite di bianco si schiantano al suolo dall’alto dei ponti e dei palazzi.

Incubo dei genitori conservatori britannici, l’assistente sociale Nor Temple, bellissima e istrionica, è decisa a risolvere l’enigma e a stanare “lo scarafaggio”. La responsabile Temple, trascinata da un intuito senza briglie, solca le fantasie livide dell'infanzia inglese, vittoriane e inquietanti, affiancata in questo e trattenuta dal vice ispettore capo, John Carver. Esperto in omicidi seriali, l'acutissimo detective è sorretto da logica spietata e parole affilate come stiletti.

Insofferente all’ordine e alla gerarchia, marine in tacco dodici, Temple si trova di fronte a una doppia sfida: sopportare e fare squadra con l’ispettore Carver, arrogante e misogino, e fermare la lunga teoria di giovani vittime."

Nessun commento:

Posta un commento

Se volete restare anonimi, firmate anche con un nome qualsiasi: saprò a chi rivolgermi quando risponderò ai vostri commenti!