lunedì 1 gennaio 2018

Cover Shift #1 - 2018

Buongiorno Lettori, ma soprattutto... BUON ANNO NUOVO! Fa così strano pensare di essersi lasciati alle spalle il 2017, non trovate? Però l'inizio di un nuovo anno ci da in qualche modo la possibilità di ripartire da zero, carichi e pieni di buoni propositi per i mesi che abbiamo davanti. Voi cosa vi aspettate da questo 2018? Avete qualche bel progetto da realizzare? Se vi va fatemelo sapere nei commenti, sono sempre curiosa! Per quel che mi riguarda ho pensato di dare il benvenuto al nuovo anno con una bella puntata di Cover Shift, che mancava sul blog da qualche mese, quindi bando alle ciance e passiamo subito alle copertine che ho scelto per voi!


Mi succede raramente di apprezzare le copertine della Newton, ma devo dire che in questo caso la versione italiana non mi dispiace affatto. Per una questione di colori preferisco quella originale, forse perché essendo un libro a tema natalizio trovo che il bianco, il rosso e il verde si sposino benissimo, o perché il font per quanto semplice si adatta alla perfezione al resto della copertina, ma anche quella italiana ha un suo perché. Della nostra forse preferisco il micione rosso, o meglio, trovo che la posa gli renda più giustizia rispetto al gattone tigrato della cover originale. A conti fatti però le trovo entrambe carine, e il libro si è già aggiunto alla mia lunghissima WL!





Neanche a farlo apposta: se del primo romanzo mi piacevano entrambe le cover, di quest'ultimo lavoro della Rowell trovo entrambe le copertine piuttosto bruttine. Dovendo scegliere mi butterei su quella italiana creata da Piemme, non è che mi faccia impazzire, e per di più mi ricorda troppo lo stile delle copertine che Mondadori riserva a tutti i romanzi della Kinsella, però non è così male. Bocciatissima invece quella originale, credo che giallo e grigio sia uno degli accostamenti di colore più brutto di sempre. Trovo faccia un effetto davvero triste e piatto, in più quella cornetta piazzata al centro della cover non mi va proprio giù. Insomma, per una volta sono contenta che la CE italiana abbia deciso di cambiarla, e prima o poi lo leggerò sicuramente.



E voi quali copertine preferite?

12 commenti:

  1. Tanti Auguri anche a te per uno splendido 2018 Seli!
    Per quanto riguarda il primo libro sono d'accordo con te su tutto, il font originale, la scelta dei colori. Ma per l'Italiana è più carina la scelta della posa del micione :)
    Per il libro della Rowell, trovo orrida la copertina Italiana, l'originale invece la trovo molto originale e diversa dal solito. Non fantastica, certo, ma abbastanza gradevole.
    xoxo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La copertina originale della Rowell non è terribile, ma non riesco proprio a farmi piacere l'abbinamento di giallo/grigio... magari con altri colori mi sarebbe piaciuta xD

      Elimina
  2. Ciao! Sono perfettamente d'accordo con te *_*
    La cover della Newton con il colore rosso predominante cattura subito lo sguardo e si sposa bene con il mantello del miciotto.
    Per quanto riguarda la Rowell preferisco la copertina della Piemme perchè non si concentra tutta l'attenzione sulla cornetta, ma s'intravede il braccio della protagonista.
    Fornisce un'informazione più completa sulla trama rispetto all'altra che non sembra alludere nemmeno a un romanzo.
    Un salutone e auguri per l'anno nuovo =)
    Leryn

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Leryn! Sono felice che la pensiamo allo stesso modo su queste copertine :)

      Elimina
  3. Auguroni! Speriamo che il 2018 sia un anno pieno di letture fantastiche.
    Passando alle copertine preferisco quella originale, ma la Newton ha fatto un buon lavoro: il rosso è così saturo che attira subito lo sguardo, la neve aiuta a far risaltare la foto. Tuttavia è un pochino blanda, uno sfondo blu e bianco avrebbe funzionato meglio visto il colore del gatto.
    Profondo orrore verso le scelte grafiche del libro della Rowell. Dovendo sceglierne una vince quella italiana ma solo perchè l'altra è da dimenticare su tutta la linea. Nessuna delle due è una copertina che t'invoglia a prendere il libro in mano e leggere di che si tratta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Naila, speriamo davvero in un 2018 pieno di avventure libresche :D
      Sono d'accordo sul libro di Newton, per una volta trovo che non abbiano fatto un lavoro pessimo, anzi. Per il libro della Rowell l'abbinamento giallo/grigio della cover originale è una delle cose più brutte mai viste, ma mi rendo conto che si tratta di un mio gusto personale xD

      Elimina
  4. Stano ma vero stavolta preferisco entrambe quelle italiane

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ogni tanto succede, anche io mi stupisco sempre xD grazie di essere passata!

      Elimina
  5. Sono bellissime le prime copertine in entrambi i casi secondo me ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Cry, sono felice che ti piacciano! :D

      Elimina
  6. confermo, la versione italiana di Oliver è molto più bella =) la cover del libro della Rowell non mi fa impazzire in nessuno dei due casi =(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io preferisco quella originale, ma di poco. Anche Newton questa volta ha fatto un buon lavoro. Sulla Rowell sono d'accordo, le trovo entrambe bruttine :(

      Elimina

Se volete restare anonimi, firmate anche con un nome qualsiasi: saprò a chi rivolgermi quando risponderò ai vostri commenti!