martedì 28 novembre 2017

Recensione "L'albero di Natale"

Buongiorno Lettori! So che siamo appena a fine novembre, ma quest'anno ho trovato il tempo di dedicarmi ad una perfetta lettura natalizia e, invece di aspettare le feste, ho preferito parlarvene subito, così da darvi il tempo di recuperare questo piccolo romanzo nel caso stuzzicasse la vostra curiosità. Fatemi sapere cosa ne pensate e quali letture a tema natale farete voi!

"Non sono un uomo sentimentale, ma quando l'ho vista lì, in piedi sotto l'albero di Natale del Rockefeller Center, ho cominciato a piangere."

Titolo: L'albero di Natale
Autore: Julie Salamon
Prezzo: 10,00€
Pagine: 120
Pubblicazione: 1997
Editore: Sonzogno



Trama: Ogni anno al Rockefeller Center, nel centro di New York, viene addobbato un albero di Natale che per dimensioni è riconosciuto come il più imponente del mondo. Questa storia è raccontata dal giardiniere capo del Rockefeller Center, incaricato appunto di cercare a tale scopo l’abete più bello. Un anno le sue ricerche lo portano in un piccolo convento dove nota un pino assolutamente straordinario. Una suora però rifiuta di farglielo portar via, e gli racconta la storia di una bambina rimasta orfana e di un piccolo albero, diventato il suo unico amico e confidente… Ma proprio per il forte legame creatosi con quella piante speciale, ormai altissima, come può la bambina a sua volta diventata grande negare al suo amico l’occasione di essere l’albero dell’anno?


Non so voi, ma io amo le letture a tema. Siccome negli ultimi anni ho dovuto dare la precedenza ad
altri romanzi, questa volta ho voluto giocare d'anticipo e, a dicembre non ancora iniziato, mi sono dedicata a quella che spero sia solo la prima di una piccola serie di letture natalizie. Frugando nella mia libreria in cerca di qualche titolo adatto mi è saltato all'occhio L'albero di Natale. Di questo libro non sapevo nulla - non ricordavo neanche di averlo in casa - ma ho subito pensato di aver trovato la storia perfetta. Si tratta infatti di una lettura molto breve e dalla trama deliziosa, e il testo è accompagnato da qualche delicatissima illustrazione dai colori tenui che ho tanto apprezzato. Però, lo ammetto, speravo in qualcosina di più. Non so dire esattamente perché, o cosa mi aspettassi precisamente, ma nonostante i numerosi pregi che possiede, e di cui vi parlerò fra un momento, non è riuscito a regalarmi quella magia natalizia che tanto speravo di trovare.

«Vedi quella stella, Anna? È lì per rammentarci che la bellezza esiste,
anche quando intorno a noi percepiamo solo durezza.»

Intanto c'è da dire che la trama è davvero originale. A raccontarcela è il giardiniere che ogni anno si occupa di trovare l'albero perfetto da collocare al Rockefeller Center di New York. Un compito arduo e importante, in quanto la cerimonia dell'accensione dell'albero di Natale è uno degli eventi più attesi dalle famiglie, simbolo delle feste e, in qualche modo, dispensatore di felicità. In quell'anno speciale,  durante la ricerca dell'abete perfetto, il destino del protagonista si intreccerà a quello di suor Anthony e del suo amico Albero, uno splendido esemplare di abete norvegese, a cui la donna è legata da tutta la vita. Come accennavo prima, si tratta di una storia molto dolce, dal sapore di fiaba, che ho apprezzato soprattutto per il modo semplice e genuino in cui parla dell'amore e del rispetto per la natura e del valore dell'amicizia, ma anche della fatica di crescere. Questo è sicuramente un perfetto racconto natalizio, che si fa leggere in poche ore e riesce a far riflettere sulla magia della condivisione e sulla difficoltà di amare, e di dire addio. Per quanto mi sia piaciuto non ha saputo donarmi il calore che cercavo, probabilmente perché ho avuto difficoltà ad apprezzare il protagonista, che a tratti ho trovato semplicemente freddo e antipatico, ma sono piuttosto sicura che sia stata solo una mia impressione, o magari l'ho solo letto con troppo anticipo, probabilmente mi avrebbe emozionata di più se lo avessi letto in dicembre, circondata dalle decorazioni natalizie e, perché no, durante una bella nevicata. Ciò non toglie che sia stata una lettura molto piacevole, ideale per trascorrere una Vigilia di Natale serena e suggestiva.


So che è un romanzo piuttosto vecchio,
ma sarei curiosa di sapere se qualcuno di voi lo conosce!

14 commenti:

  1. Anche io adoro le letture a tema! Non lo conoscevo, ma sembra davvero interessante e senza dubbio perfetto per il clima natalizio. Sono contenta di constatare che non sono l'unica che dallo scattare dell'ultima settimana di novembre aspetta il Natale e incomincia a prepararsi per il suo arrivo ♡

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Diletta! Immaginavo fosse poco conosciuto, è di vent'anni fa ormai :)
      Ahaha tranquilla non sei assolutamente l'unica! Per me da metà novembre in poi è ufficialmente natale xD

      Elimina
  2. Purtroppo non lo conosco e non ne ho mai sentito parlare prima! Adoro anch'io le letture a tema e per dicembre ne programmo almeno 3 o 4 :D Il libro sembra davvero carino ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Giorgia! Ad averne il tempo quest'anno avrei voluto trascorrere il natale in compagnia di Harry Potter, Miracolo in una notte d'inverno e Christmasaurus, ma come al solito credo le rimanderò all'anno prossimo ç_ç

      Elimina
  3. Questo libro è nella mia wishlist natalizia da un bel po' di tempo perché è presente in parecchie liste di libri di Natale su Goodreads; ancora non l'ho letto (e anche quest'anno ho dato la precedenza ad altro) ma prima o poi giungerà il suo momento.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uh dai? Io non l'ho mai visto in giro - ma in effetti non bazzico su GR - tant'è che non ricordo neanche perché ce l'ho in casa o di chi fosse... sono sicura di non averlo comprato/ricevuto io xD se prima o poi dovesse capitarti l'occasione di leggerlo fammi sapere cosa ne pensi!

      Elimina
  4. Io non sono una che legge molti libri a tema (perchè non riesco mai a programmare una lettura, temo...), ma questo non l'avevo davvero mai sentito! Non sembra male, ma se non trasmette atmosfera natalizia non è il massimo, hai ragione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Lara! In realtà nemmeno io riesco a fare chissà quali letture a tema, ho sempre altro a cui dare la precedenza... però mi piacciono tanto! Eh sì, diciamo che speravo in una storia più calorosa, anche se i temi trattati sono tipicamente natalizi :)

      Elimina
  5. Non lo conoscevo affatto ma devo dire che la trama mi piace da morire!! Adoro le letture a tema natale, spero che ne farai tantissime 😍😍😍

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fosse per me da novembre a gennaio leggerei solo libri natalizi *O* purtroppo anche quest'anno ho altri titoli a cui dare la precedenza, ma spero di riuscire a leggere ancora un libro o due a tema ♥

      Elimina
  6. Non lo conoscevo Seli, me lo appunto subito ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ely! Se ti capita di leggerlo fammi sapere cosa ne pensi :D

      Elimina
  7. Ciao sembra molto interessante e la copertina è molto graziosa lo cercherò...Anch'io sento sempre la magia del Natale prima grazie per i consigli

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È un po' datato ma credo si trovi ancora in giro, spero possa piacerti :D

      Elimina

Se volete restare anonimi, firmate anche con un nome qualsiasi: saprò a chi rivolgermi quando risponderò ai vostri commenti!