sabato 8 aprile 2017

In My Mailbox #15 - 2017

Buongiorno e buon sabato Lettori! Ieri come forse sapete ho trascorso la giornata senza tecnologia - era uno dei miei obbiettivi per la lista delle 50 cose da fare quest'anno - e devo dire che mi sono divertita parecchio! Oggi invece, mentre voi leggete, io sarò in posta a spedire alcuni scambi e poi dobbiamo assolutamente comprare le ultime cosine per fare il cestino di Pasqua a Tristan. Se ci resta un po' di tempo vorremmo fare un giretto al Japan Matsuri, il festival giapponese che fanno nella mia città ogni primavera, ma credo che ci spedirò solo il Marito perché io ho un po' di cose da fare.



Gli arrivi che vi mostro non sono acquisti recentissimi, arrivano dalla pila di romanzi che ho accumulato sulla scrivania e che non ero ancora riuscita a farvi vedere, meglio tardi che mai! Il primo arriva dall'usato ed è La piccola Chartreuse, di Pierre Péju. Sono rimasta subito colpita dalla trama, in più ho un debole per la letteratura francese e la copertina mi piace tantissimo, non ho proprio resistito. Grazie ad un regalo del mio papà - che lo ha salvato dal macero - ho finalmente una copia tutta mia de La breve seconda vita di Bree Tanner, che avevo già letto tantissimi anni fa in versione ebook. Il libro non mi era piaciuto, ma se mi conoscete sapete che ci tengo a completare le serie quando posso, quindi sono contenta di poterlo aggiungere alla mia collezione insieme alla saga di Twilight e all'omonima Graphic Novel. E per finire un altro acquisto che ho fatto all'usato: Golden Girl, di Candace Bushnell. L'ho comprato in un periodo in cui mi sentivo un po' giù e avevo voglia di qualcosa di divertente e frizzante, la trama sembra carina e l'autrice è famosa per aver scritto Sex and the City, quindi sono molto curiosa!


Allora, cosa ne pensate dei miei nuovi arrivi?
E voi cosa avete comprato di recente?

15 commenti:

  1. Io non sono una fissata del completare le serie (sarà perché compro tutto a prezzo pieno? Non so), infatti ho solo il primo di Hunger Games e solo il primo di Shiver, perché sono gli unici che mi sono piaciuti.
    Twilight prima o poi dovrò rileggerlo, ma solo il primo, gli altri proprio no. XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se non avessi la possibilità di comprare all'usato (o di recuperarli in scambio) credo che anche io opterei per tenere in libreria solo i volumi che mi sono piaciuti... questione di sopravvivenza xD

      Elimina
  2. Ero interessata al primo però la trama è molto tragica. Che bella famiglia che hai 💖💖, comunque vorrei vedere delle foto del festival giapponese 😍.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se non sono storie tragiche non sono contenta xD lo scorso anno credo di aver pubblicato un post sul Japan Matsuri, se lo ritrovo te lo linko ♥

      Elimina
    2. Comunque ogni sera su rai gulp c'è sailor Moon crystal, che è la versione più uguale al manga. Tragicissima! Infatti non me lo ricordavo così il cartone 😂

      Elimina
    3. Di Sailor Moon Crystal sparlano tutti, ma a me piace! xD ♥

      Elimina
  3. Quando inizio una serie io *devo* sapere come finisce, anche se il primo libro non mi ha colpito: dev'esser proprio bruttissima per farmi desistere. In fondo le biblioteche son il mezzo migliore per placare la curiosità senza spender soldini (e spazio!) in qualcosa che non mi convince del tutto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io faccio davvero fatica a interrompere le serie... devono essere davvero terribili per farmi desistere xD le biblioteche sono un'ottima soluzione!

      Elimina
  4. Ma quant'è bella la copertina di Golden Girl!! *-*
    xoxo Connor

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il titolo glitterato mi piace un sacco xD

      Elimina
  5. Era un pezzo che non vedevo un libro della Meyer. A suo tempo quando uscì essendo io ritardataria sulla saga decisi di leggerlo dopo Eclipse prima di Breaking dawn. A me piacque molto, ho apprezzato questa specie di spin-off. Però ti capisco anche io sono una che non può avere saghe a metà.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io lo avevo trovato proprio bruttino, ma magari un giorno mi decido a rileggerlo chissà xD

      Elimina
    2. Aahhah. E' veloce, sono sicura che non ci metti molto a leggerlo, però approfondisce meglio come vivono i neonati come Bree.

      Elimina
  6. Quello della Meyer non sapevo nemmeno esistesse! Sarà perché ho lasciato per strada la serie di 'Twilight'. Di suo ho preferito di gran lunga 'The Host'.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma come no? Ahaha xD L'ospite ce l'ho ma non l'ho ancora letto, la trama non mi ispira ç_ç

      Elimina

Se volete restare anonimi, firmate anche con un nome qualsiasi: saprò a chi rivolgermi quando risponderò ai vostri commenti!