martedì 13 dicembre 2016

Recensione "Fuga dal Paese delle Meraviglie - La vera storia della Regina di Cuori", di Elisa P. Guerra

Buongiorno Lettori! Tra una fetta di pandoro e l'altra ho finalmente trovato il tempo di scrivere il mio pensiero su Fuga dal Paese delle Meraviglie, l'ultimo lavoro di una delle mie autrici preferite. Ci è voluto un po' perché come forse sapete in novembre ho dovuto rallentare drasticamente con la lettura per far riposare gli occhi, ma senza questo inconveniente lo avrei divorato in poche ore probabilmente. Si è capito che mi è piaciuto vero? E allora vi lascio subito al post!

 Questa storia si svolge prima, molti anni prima,
che Alice seguisse il Coniglio Bianco nella sua tana...

Titolo: Fuga dal Paese delle Meraviglie
Autore: Elisa Puricelli Guerra
Prezzo: 16,00€
Pagine: 288
Pubblicazione: 2016
Editore: Piemme
Valutazione 

Trama: La futura Regina ha tredici anni e il destino segnato: al compimento dei quattordici anni sposerà il suo cinquantunesimo pretendente e salirà sul trono del Paese delle Meraviglie. Così è da sempre, lo dice la Legge. Tra le mura del palazzo, però, la ragazza prova nostalgia per qualcosa che non sa neppure se esiste. "Sciocchezze" dicono i genitori. Eppure lei, appena può, si rifugia in biblioteca e legge di mondi lontani e avventure mirabolanti. E proprio tra le pagine di un libro la ragazza fa una scoperta che cambierà la sua vita: il Tempo è un uomo. E può disporre del destino di ogni persona. Pare sia meglio non disturbarlo, ma lei ormai ha deciso: scapperà dal palazzo e lo troverà per convincerlo a fermare le lancette, in modo che lei possa non diventare mai la Regina di Cuori.


Una futura regina che vive un'avventura per non diventare regina.
Un cavaliere che vive la sua prima avventura cavalleresca. E una banda di ladri che l'avventura ce l'ha nel sangue. Ah, dimenticavo, e un gatto!
Non penserete di esservi liberati di lui?

Se c'è un'autrice che sa sempre come conquistare la mia attenzione, quella è Elisa Puricelli Guerra. Scrittrice, editor e traduttrice, questa donna ha iniziato ad affascinarmi con le sue storie 6 anni fa, e da allora ho divorato e amato tutti i suoi lavori. Ho accolto l'uscita de La vera storia della Regina di Cuori come una sfida, non ho mai amato l'opera di Carroll né le varie rivisitazioni, ma la curiosità era troppa: se c'era qualcuno in grado di farmi apprezzare la follia del Paese delle Meraviglie, quella era Elisa... e non mi sbagliavo! Di questo romanzo ho amato tutto, a partire dalla copertina mozzafiato e dalle bellissime illustrazioni che decorano l'inizio di ogni capitolo. Dalla trama, poi, non potevo aspettarmi di meglio: la nostra futura Regina, pur di non compiere quattordici ed essere costretta a sposarsi e a salire al trono, è disposta a fuggire dal castello per mettersi sulle tracce del Tempo. Il piano? Convincerlo a fermare le lancette, in modo che il suo compleanno non giunga mai e lei possa non diventare la Regina di Cuori. Non so voi, ma io trovo sempre divertente scoprire il passato dei personaggi che conosciamo nelle fiabe e nei classici, e la figura della Regina ha decisamente un grande potenziale. L'autrice ha voluto immaginare per lei una storia piena di avventure, ma anche di dubbi e timori, tipici di una ragazza che ancora non sa cosa fare della propria vita.

«Si può sempre scegliere» le aveva detto un giorno il Gatto.
A lei era sembrata una cosa bellissima. Allora, però, non sapeva che
certe scelte fanno più male di un affondo al cuore con la spada.

Divisa tra il desiderio di fuggire per vivere di persona le avventure che da sempre la affascinano nei libri e tra quello di arrendersi al suo destino, la futura Regina è un personaggio che ho davvero apprezzato e in cui credo sia facile rispecchiarsi. Nel corso della storia sbaglia, certo, e la pazienza non è il suo forte... ma ha coraggio da vendere. Parlo di coraggio non perché affronta il viaggio e i pericoli senza paura, ma proprio perché nonostante il timore di non farcela riesce sempre a tirare fuori la grinta e la forza per superare gli ostacoli che la vita, o il destino, le riservano. Ad accompagnarla troviamo personaggi nuovi e ben caratterizzati, come il Cavaliere Bianco e la banda di ladri composta da Dulcamara, Ortica, Gancio e Ragno, ma non mancano volti già conosciuti, come il Cappellaio e il Gatto. A fare da sfondo alle loro avventure troviamo un'ambientazione che non credevo mi sarebbe mai piaciuta, il famoso Paese delle Meraviglie. E invece, come ho già detto, Elisa è capace di tutto, anche di farmi amare un luogo immaginario in cui la logica e il tempo funzionano secondo leggi sconosciute. Credo che il segreto stia nel fatto che, pur avendo mantenuto degli elementi classici che già abbiamo visto sttraverso gli occhi della giovane Alice, l'autrice si è buttata su un Fantasy più classico, tanto che il romanzo mi ha ricordato - come leggerezza e ambientazione - un altro titolo che ho adorato: La leggenda di Robin, di Elena Kedros. Lo stile è scorrevole e molto semplice, com'è giusto che sia in una storia indirizzata a un target così giovane, ma Elisa riesce sempre a catturarmi con poche parole, quindi non ho avuto difficoltà a lasciarmi trascinare tra le pagine e ad affezionarmi ai personaggi, nelle sue storie percepisco sempre una magia che pochi autori sanno regalarmi.
Trovo che Fuga dal Paese delle Meraviglie sia davvero un gioiellino, che va al di là di una trama originale e divertente: seguendo la futura Regina in questo viaggio scoprirete che per trovare noi stessi e capire chi siamo, e chi vogliamo essere, ci basta guardare nel nostro cuore.


Image and video hosting by TinyPic
Genere: Fantasy / ragazzi / retelling
Della stessa autrice: L'equazione impossibile del destino (Einaudi)
Se questo libro ti è piaciuto leggi: La leggenda di Robin, di E. Kedros

27 commenti:

  1. Con grande piacere vedo che questi generi di libri stanno conquistando terreno. Infatti ho da poco scoperto che è stato pubblicato un libro dal Battello a vapore dedicato alla storia della pantera bagheera. E vogliamo parlare de La vera storia di capitan uncino? È interessante che qualcuno ci racconti le storie dei nostri personaggi preferiti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io adoro quella collana, mi era piaciuto un sacco anche La vera storia di Capitan Uncino

      Elimina
  2. Devo assolutamente averlo. Sarà sicuramente mio prima o poi. Si vede che ti è piaciuto. :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Molto, spero tanto che piacerà anche a te *O*

      Elimina
  3. Ottima recensione, come sempre <3
    Anche a me piace la Puricelli... ho letto solo Cuori di carta e L'equazione impossibile del destino ma l'ho apprezzati davvero entrambi. Pur essendo libri destinati ad un pubblico giovane ha quel nonsochè che attira *_*
    Sono sicura che mi piacerà anche questo suo nuovo libro, e spero di recuperarlo al più presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oltre ai titoli che hai citato tu a me è piaciuto tantissimo anche Cuorenero, peccato che la serie sia stata troncata :(

      Elimina
    2. Sì, infatti volevo leggere pure quello ma quando ho saputo che la serie è stata interrotta non l'ho preso :(
      Finisce in modo troppo in sospeso? Che altrimenti potrei farci un pensiero e recuperare anche questo ^^

      Elimina
    3. Non finisce con un colpo di scena, ma la storia resta comunque troncata :(

      Elimina
  4. Sono felice di trovarci d'accordo ♡
    Ultimamente stiamo facendo netti progressi di compatibilità xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tutto merito di Elisa, amo il suo stile, non ho ancora trovato un suo libro a cui mi sono sentita di dare meno di 4 stelle ♥

      Elimina
  5. Voglio assolutamente leggerlo, già la cover mi ha conquistata e con la tua recensione hai dissolto anche l'ultima resistenza. Tentatrice!! :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Adoro allungare le vostre già chilometriche WL! Muahaha! :D

      Elimina
  6. Ciao :-) Non ho mai letto nulla di questa autrice ma credo che questo libro sia la volta buona per avvicinarmi a lei. Anche a me non aveva convinto molto l'Alice di Carrol ma il suo mondo mi ha sempre affascinato, speriamo sia una bella lettura lo comprerò al più presto!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Diciamo che in quanto prequel di Alice ha tenuto invariate molte cose, ma ne ha inventate altrettante... secondo me vale davvero la pena di leggerlo :)

      Elimina
  7. E' l'autrice di cuori di carta se non sbaglio! Me lo segno!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Proprio lei! Tra i suoi libro ho amato moltissimo anche L'equazione impossibile del destino, è una storia davvero particolare ♥

      Elimina
  8. wow seli DEVO leggere assolutamente questo libro, mi hai entusiasmata tantissimo *____*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se lo leggi spero davvero che ti piaccia, io l'ho trovato adorabile! *O*

      Elimina
  9. Mi è stato regalato per il compleanno che è stato proprio ieri non vedo l'ora di leggerlo :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Auguri in ritardo allora! Spero si rivelerà una bella lettura :)

      Elimina
  10. Ciao Seli!
    Finalmente Il paese delle meraviglie ti ha conquistata!!! ;-)
    Ora che ne hai parlato così bene, non vedo l'ora di leggerlo, ovviamente ti saprò dire, non appena lo terminerò, il mio pensiero.
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Meglio tardi che mai, Cry! Fammi poi sapere cosa ne pensi, me curiosa *O*

      Elimina
  11. Le varie recensioni che sto leggendo mi stanno incuriosendo tantissimo **
    Sembra un ottimo retelling e mi piacerebbe leggerlo, soprattutto per il fatto che molto rivisitazioni che ho letto mi hanno deluso :\ speriamo sia all'altezza!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Secondo me questo è molto carino, magari perché più che un retelling è un prequel, quindi sfrutta il Paese delle Meraviglie, ma non c'è il rischio che "rovini" la storia o il personaggio, visto che del passato della Regina di Cuori in Alice non si è mai parlato :)

      Elimina
  12. Che meraviglia 😍 me lo devo regalare ho capito 😎

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Assolutamente sì, è adorabile e avventuroso, una lettura perfetta *O*

      Elimina

Se volete restare anonimi, firmate anche con un nome qualsiasi: saprò a chi rivolgermi quando risponderò ai vostri commenti!