lunedì 7 novembre 2016

Recensione "Orange" (serie completa)

Bentornati Lettori, e buon lunedì! Qui le vacanze autunnali sono finite e oggi si torna alla solita routine... dentista compreso! Ho preferito preparare in anticipo questa recensione visto che oggi mi aspettano altri due denti da togliere e l'anestesia mi mette sempre KO, incrociate le dita per me! Tornando a noi, quest'anno mi sono dedicata davvero pochissimo ai manga, ma non ho resistito al richiamo di questa serie, che ho letteralmente adorato, se l'avete letta fatemi sapere cosa ne pensate!

 Una struggente e unica love story a sfondo fantascientifico che ha commosso e appassionato i lettori del Giappone e di tutto il mondo.


Titolo: Orange
Serie: 5 volumi (completa)
Autore: Ichigo Takano
Prezzo: 6,90€ a volume
Editore: Flashbook

Valutazione
   
Trama: Naho ha 16 e tutta una vita davanti. Quando riceve una misteriosa lettera il cui mittente è lei stessa, ovviamente pensa che si tratti di uno scherzo. Ma quando, pian piano, si accorge che tutti gli avvenimenti descritti nella lettera si avverano puntualmente, Nao capisce che non può trattarsi di una coincidenza. La lettera arriva dal futuro, ed è un appello che la Nao ventiseienne fa alla lei stessa adolescente: salva Kakeru! Kakeru è un ragazzo dall'aria malinconica ma dal carattere inaspettatamente socievole che il giorno stesso in cui Nao riceve la lettera si trasferisce nella sua classe. Fra 10 anni, Kakeru non ci sarà più. La Nao del futuro è felicemente sposata e madre di un bellissimo bimbo; ma sia lei che i suoi amici sono quotidianamente affranti dal rimorso di non aver capito Kakeru abbastanza, di non aver fatto quanto necessario per tenerlo fra loro. Come cambieranno le vite e, forse, il futuro della Naho sedicenne, di Kakeru, dei loro amici?


Anche se venisse di nuovo un giorno in cui sia doloroso continuare a vivere... in quel momento, io ti salverò. Tante e tante volte.

Esordisco con'ovvietà: mettendo per un momento da parte il mio amore per Bokura Ga Ita, che non credo cambierà o svanirà mai,  Orange è il miglior shojo che mi sia capitato di leggere, in assoluto. Non c'è da stupirsi visto che già nella trama avevo individuato parecchi elementi di mio interesse e che amo il modo in cui disegna questa autrice. Insomma, che mi sarebbe piaciuto era un dato di fatto, ma non mi aspettavo che mi sarebbe rimasto nel cuore fino a questo punto... e invece. Invece è semplicemente troppo bello per non essere amato, e rientra perfettamente in quella manciata di storie che ho sentito mie fino al punto di voler custodire gelosamente le emozioni che mi ha trasmesso, emozioni che però, alla fine, mi sono decisa a condividere con voi, almeno in parte.
Con i manga, a differenza dei libri, non sento quasi mai la necessità di informarmi più di tanto sulla trama, se so che a grandi linee la storia rientra nei miei gusti preferisco buttarmici a capofitto e divorare un volume dopo l'altro, e così è stato anche per Orange, che fin dalle prime pagine è riuscito a trasmettermi una serenità e una tenerezza sconvolgente, che mi ha portata ad appassionarmi al destino dei personaggi e a leggere i cinque volumi da cui è composto nell'arco di pochissimi giorni. Mi piacerebbe riuscire ad elencarvi le cose che ho più amato di questo manga, ma non saprei da dove iniziare e, soprattutto, temo che non finirei più. Credo che a conquistarmi sia stata l'unione della storia, dolce e malinconica, e dei personaggi, un gruppo di amici sinceri, spontanei e ben caratterizzati, che mi hanno ricordato che la forza dell'amicizia può fare grandi cose. Ho anche trovato originalissimo il pizzico di fantascienza che l'autrice ha abilmente inserito, regala a questo manga qualcosa di davvero speciale! La storia, infatti, vede come protagonista la sedicenne Naho, che un giorno qualsiasi si vede recapitare una lettera da futuro, scritta da lei stessa. La richiesta della Naho ventiseienne è spiazzante: "ti prego di non avere i miei stessi rimpianti".

Se potessimo avere un'altra chance di rifare tutto daccapo,
stavolta ti proteggeremmo con tutte le nostre forze.
Se riuscissi a perdonarci, vorrei che vivessi.

L'autrice sfrutta l'ipotesi dei mondi paralleli per metterci davanti ad un'idea sconcertante, quella di poter in qualche modo conoscere e modificare il nostro futuro. Ma forse il destino non si può cambiare. La storia raccontata in queste pagine è dolce e commovente, mi sono bastate poche vignette per capire che mi avrebbe spezzato il cuore, e sebbene tutto sia andato come immaginavo - e speravo - a fine lettura mi ha lasciato un po' di quella malinconia che nei manga drammatici non manca mai. La trama non presenta grandi colpi di scena, anzi, la narrazione è molto tranquilla e mantiene sempre un tono spensierato, che nasconde però grandi messaggi e riflessioni positive. Questa secondo me è una serie motivante, che spinge il lettore a guardarsi dentro, è una storia profonda e reale che parla di rimpianti, sì, ma anche di perdono, di forza e di crescita. Ci sono così tante cose che vorrei dire che alla fine non riesco a mettere insieme nessuna frase decente, ma in cinque volumi è riuscito a farmi ridere e a commuovermi e mi ha regalato emozioni sincere. I temi che va a toccare - sensi di colpa, suicidio, amicizia e depressione - sono forti, Orange è quel tipo di lettura capace di spezzarti il cuore e poi di riaggiustartelo, ma se sei abbastanza coraggioso da lasciarti travolgere da ciò che ha da raccontare, ti fa anche un dono prezioso: ti insegna. Ad essere riconoscente, a chiedere aiuto, a perdonarti e a sostenere chi ami.

Image and video hosting by TinyPic
Genere: Shojo/drammatico/sentimentale
Dello stesso autore: Dreamin'Sun
Questo libro mi ha ricordato: Bokuga Ga Ita, Yuki Obata

7 commenti:

  1. Dalla tua recensione, non vedo l'ora di leggerlo. Mi fido molto del tuo parere, poi questo sembra proprio nelle mie corde! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono abbastanza sicura che lo adorerai, ma dopo il flop delle Origini non ci metto le mani sul fuoco xD però ci spero tanto ♥

      Elimina
  2. Ho letto la trama e mi son detta ' però, interessante'. Ho letto la tua recensione mi sono convinta:prima o poi devo recuperarlo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sonia se lo leggi fammi sapere cosa *O*

      Elimina
  3. Ok io devo leggerlo già lo volevo prima di leggere la tua recensione ma adesso lo bramo devo vedere come posso recuperarlo :/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero tu riesca a recuperarlo, io l'ho davvero amato ♥

      Elimina
  4. Sono contenta che questo manga sia riuscito ad emozionarti come è successo a me e mi ritrovo d'accordo con tutto ciò che hai scritto <3

    La cosa che ho apprezzato meno (anche se da un lato è un elemento originale che lo distingue da altri shojo) è la cosa dei mondi paralleli... di solito non mi piace quando si parla di viaggi nel tempo. Di conseguenza non mi ha convinto come siano finite ste lettere nel passato xD questo è un buco di trama ma siccome la storia ha da insegnare tanto e tratta tematiche delicate ed attuali, siccome ho simpatizzato molto con i pensieri di Kakeru, sono andata oltre la mera trama ^_^

    RispondiElimina

Se volete restare anonimi, firmate anche con un nome qualsiasi: saprò a chi rivolgermi quando risponderò ai vostri commenti!