venerdì 18 settembre 2015

Recensione: "Spiderwick-Le Cronache"

Bentornati Lettori!
Avete progetti particolare per questo weekend? Io, prima di dedicarmi alle pulizie di casa, ho deciso di lasciarvi il mio parere su un romanzo che desideravo leggere da tantissimi anni. Il film mi era piaciuto molto e l'autrice per me è sempre una garanzia.. siete pronti per tuffarvi con me nel magico mondo di Spiderwick? Se amate i libri per bambini non ve ne pentirete!

Il loro mondo è più vicino di quanto pensiate..

Titolo: Spiderwick-Le Cronache
Autore: Holly Black & Tony DiTerlizzi
Prezzo: 18,00 €
Pagine: 434
Pubblicazione: 2008
Editore: Mondadori

Valutazione
Image and video hosting by TinyPic
Trama: Non appena stabiliti nella cadente dimora del pro-prozio Arthur, i tre fratelli Jared, Simon e Mallory si trovano coinvolti in incidenti incomprensibili e sparizioni inspiegabili. Nella biblioteca nascosta di Villa Spiderwick i tre ragazzi scoprono "Il Libro dei Segreti", che custodisce il più segreto dei segreti: l'esistenza di un mondo popolato da creature magiche come fate, elfi, spiritelli, ondine, boggart, orchi, draghi... E come i pericolosi goblin: guidati dal repellente Mulgarath, che tiranneggia dal suo fetido Palazzo dei Rifiuti, sono disposti a qualsiasi nefandezza pur di impossessarsi del libro e dominare sul mondo fantastico. Jared, Simon e Mallory sono avvisati.


So che è strano da sentire, ma il mio amore per questa saga è scoccato parecchi anni fa, molto prima di leggere i romanzi che compongono appunto Le Cronache. Ad affascinarmi erano state prima di tutto le copertine dei romanzi singoli, che promettevano un'avventura magica e, in seguito, il film, che ho adorato fin da subito e che ho rivisto un sacco di volte negli anni. Le mie aspettative per la saga erano quindi molto alte, ma Holly Black non mi delude mai e, come era già successo con La Fata delle Tenebre e Doll Bones-La bambola di ossa, la sua macabra fantasia è riuscita a trasportarmi nelle pagine come pochi autori sanno fare.
Il punto di forza del libro è senza dubbio l'ambientazione magica, che prende vita grazie alle parole della Black e alle magnifiche illustrazioni di DiTerlizzi, due menti geniali che insieme sfruttano un cliché del Fantasy intramontabile, il Piccolo Popolo. Senza neanche il bisogno di reinventare queste creature leggendarie gli autori sono riusciti a renderli affascinanti e misteriosi. Certo, quando parlo di Spiderwick lo faccio sapendo di essere di parte: amo la Black, amo le illustrazioni cupe di DiTerlizzi e ho una passione spropositata per il Mondo Invisibile, popolato da creature che vivono al nostro fianco, protette solo dalla nostra incapacità di vedere. Ho sempre vissuto molto a contattato con la natura e la magia, è quindi inevitabile che tra le pagine di Spiderwick mi senta a casa.. questa saga è riuscita a farmi tornare bambina.
E proprio di bambini si parla, perché questo è forse l'unico romanzo della Black davvero adatto ad un target di lettori molto giovani, a partire dagli 8 anni in su. Il paragone che mi viene più naturale fare è con Doll Bones, uno splendido romanzo erroneamente giudicato per bambini, che segue il filone dell'inquietantissima Coraline.. forse vengono relegati nella sezione per bambini per via dell'età dei personaggi, fatto sta che per me hanno tutte le carte in regola per poter stare nella sezione adulti. Spiderwick invece è un vero romanzo per i più piccoli, nonostante l'atmosfera un po' cupa che aleggia in tutti i lavori dell'autrice la storia è semplicissima e non particolarmente intrecciata, scorrevole e piacevole come un bel libro per bambini dovrebbe essere.. e dove le descrizioni vengono a mancare ci pensano le illustrazioni a completare lo scenario, permettendo al lettore di avere una visuale chiara e completa di ciò che sta accadendo ai protagonisti.

Fidirollo, Fidiratto,
prendi un cane, prendi un gatto!
Scuoialo vivo, togli la pelle
infila lo spiedo, ne vedrai delle belle..
Gira e rigira, cuocilo bene,
Fidirollo, Fidilene!

Sicuramente gli autori avrebbero potuto fare qualcosina di più riguardo il messaggio di fondo che la storia vuole lanciare, ma che è stato appunto calcato poco. Si parla, ovviamente, del rispetto per la natura e per gli animali, dell'odio e della rabbia, ma gli argomenti vengono solo abbozzati, peccato perché l'idea c'era, sarebbe bastato accentuarli un po' di più per avere un romanzo che lasciasse ai lettori qualcosa in più di una semplice avventura magica. I piccoli insegnamenti e i colpi di scena ovviamente non mancano e questo mi ha permesso di apprezzare comunque moltissimo la storia dei fratelli Grace, che mi sento di consigliare a chi cerca una lettura scorrevole e leggera per staccare dalla realtà per un paio di pomeriggi.
Consiglio senza dubbio l'edizione completa, ovvero il mattoncino che racchiude i cinque volumetti pubblicati inizialmente in modo singolo, perché questi romanzetti sono talmente corti da risultare quasi capitoli.. il che vuol dire che ogni 70 pagine la storia verrebbe interrotta in un punto più o meno intenso della storia e, secondo me, questa scelta (pensata probabilmente per i lettori più piccoli) fa perdere un po' l'entusiasmo. Molto meglio leggere la saga completa come fosse un libro unico, così da apprezzare al meglio la trama.
Sono davvero felice di essere finalmente riuscita a leggere le avventure di Jared, Simon e Mallory, perché il magico mondo di Spiderwick mi incuriosiva da tantissimo tempo e mi ha permesso di trascorrere qualche ora spensierata in compagnia di elfi, nani e troll. È un romanzo semplice ma efficace, che fa il suo dovere: diverte, incuriosisce, fa sorridere ed è piacevole. Se amate i libri per bambini, le favole e le letture leggere dovete senz'altro dargli una possibilità!


I consigli dell'Antro:
Cibo/bevanda: panino con burro di arachidi
Da leggere: seduti in mezzo alla natura
Voglia di: magia e avventura

10 commenti:

  1. seli ti odioooooo tu sei la mia rovinaa T_T anche io come te sono rimasta affascinata dalle copertine singole dei romanzi e anche dal film lo amo *_* e ho questo libro nella WL da molto tempo e quanto primo lo acquistero devo acquistarlo non posso fane a meno LO VOGLIOOOOOOOO

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahaha io te lo consiglio davvero, soprattutto adesso che è uscita la nuova edizione *___*

      Elimina
  2. Awh, voglio!!!!

    ps.: adoro il burro d'arachidi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se lo prendi ti consiglio l'edizione nuova, è stupenda *___*

      Elimina
  3. Ho ordinato il libro che racchiude la saga completa, come sempre il tuo blog è un'ottima fonte di ispirazione per delle belle letture :D E poi, sì, anche io amo molto i libri per bambini xD
    Buona serata!

    RispondiElimina
  4. Bella recensione e anch'io ho adorato questo libro :)

    RispondiElimina
  5. Io ho trovato il film molto molto carino :3 non so però se leggerò mai la serie!
    comunque ti ho taggata qui: http://ikadreaming.blogspot.it/2015/09/29-courtship-book-tag-2-anni-insieme.html
    Spero ti faccia piacere!

    RispondiElimina
  6. Curioso ^^ Magari lo regalerò alla mia cuginetta che, nonostante ora sia un po' cresciuta (va in quinta elementare) quando mi vede mi chiede sempre di leggerle un libro (sarà che io le regalo quasi sempre libri xD).

    RispondiElimina

Se volete restare anonimi, firmate anche con un nome qualsiasi: saprò a chi rivolgermi quando risponderò ai vostri commenti!