venerdì 16 gennaio 2015

Recensione: "Doll Bones"

Concludiamo in bellezza la settimana lavorativa con questa recensione! Scriverla è stata una tortura, l'ho cancellata due volte e, alla fine, mi sono accontentata di questa terza prova.. non so perché, ma sembra che non riesca proprio a mettere nero su bianco il mio pensiero.. spero comunque che questo parere, anche se un po' confuso, possa esservi utile.

Una storia di amicizia in bilico tra tenerezza e paura.

Titolo: Doll Bones
Autore: Holly Black
Prezzo: 17,00 €
Pagine: 220
Pubblicazione: 2014
Editore: Mondadori


Valutazione
Image and video hosting by TinyPic
Trama: A dodici anni, Zach passa i pomeriggi a inventare storie con le sue due migliori amiche, Poppy e Alice: i tre hanno affidato il dominio del loro regno immaginario all'enigmatica Regina, una bambola di porcellana così perfetta da sembrare viva. Un brutto giorno il padre affronta Zach intimandogli di crescere e di cominciare a interessarsi a cose "da grandi". Il mondo di Zach sembra andare in frantumi, finché una notte la Regina compare in sogno a Poppy, rivelandole di essere stata una bambina in carne e ossa di nome Eleanor, le cui ceneri si trovano ora all'interno della bambola; Eleanor non avrà pace finché non sarà seppellita nella sua tomba, in una lontana cittadina dall'altra parte degli Stati Uniti. I tre ragazzi partono nel cuore della notte, dormendo sotto le stelle, accampandosi nei cimiteri, incontrando bizzarri personaggi che parlano alla bambola scambiandola per una bambina vera, in un viaggio che cambierà per sempre le loro esistenze.


Doll Bones è stata una lettura del tutto inaspettata e fuori programma.. da qualche tempo mi capitava di trovarmelo davanti in continuazione, in libreria, e di sentirne parlare moltissimo sul web, così la curiosità si è riaccesa e ho deciso di concedermelo come lettura di inizio anno.
Ho intrapreso questa avventura con tantissima curiosità, ma anche con un po' di paura, a causa di diverse recensioni negative che mi era capitato di leggere e che parlavano male soprattutto del finale. L'ho letto con l'ansia che ogni pagina potesse riservarmi una brutta sorpresa, e invece..
Invece l'ho adorato dall'inizio alla fine! Ma non poteva essere altrimenti, Holly Black è sempre una garanzia e d'ora in poi mi ricorderò di non prestare attenzione alle critiche fatte ai suoi libri perché, non posso farci niente, io del suo stile e della sua macabra fantasia sono letteralmente innamorata.
Doll Bones, a cui è stata cambiata la cover, ma non il titolo, è un romanzo autoconclusivo indirizzato ad un pubblico di lettori molto giovani, dagli 11 anni in su, ma che segue un po' la scia di Gaiman e della sua inquietante Coraline. Un libro semplice, quindi, ma molto evocativo, a cui le cupissime descrizioni dell'autrice hanno donato lo stesso la tinta dark tipica dei suoi romanzi.
Doll Bones non racconta solo del viaggio di tre ragazzini e di un mistero da svelare, c'è molto di più racchiuso in queste pagine, un mondo di valori a cui ormai diamo poco peso, come la paura di crescere e di diventare grandi che, ad una certa età, coglie tutti i bambini. Il dubbio di essere ormai troppo grande per giocare attanaglia soprattutto Zach, il protagonista maschile del libro, ed è interessante vivere quest'avventura attraverso i suoi occhi di ragazzino, abbastanza giovane da cogliere la magia che aleggia nelle storie che lui, Poppy e Alice inventano, ma anche abbastanza maturo da sapere che a volte bisogna smettere di giocare e affrontare la realtà.
Non c'è che dire, ha soddisfatto le mie aspettative e, forse, le ha addirittura superate. Una storia ben scritta, affascinante e spaventosa, ma anche dolce e malinconica che ho amato profondamente, grazie alla capacità dell'autrice di descrivere così bene le emozioni di questi giovani personaggi, che mi ha tenuta incollata alle pagine dalla prima all'ultima riga. La trama non è particolarmente complessa, ma nella sua semplicità è intrecciata bene ed è avvincente, ricordate però che si tratta appunto di un libro per ragazzi, quindi non aspettatevi niente di particolarmente spaventoso!
Come avrete capito io lo consiglio davvero molto e, anche se la copertina italiana è indubbiamente bellissima, come al solito quella originale rispecchiava molto meglio il contenuto della storia. Perfetto se avete voglia di qualcosa che vi regali qualche brivido, che sia leggero e ben scritto, una favola a metà tra fantasia e realtà che vi resterà nel cuore.


I consigli dell'Antro:
Cibo/bevanda: sandwich e biscotti
Da leggere: in campeggio con gli amici
Voglia di: una storia a metà tra magia e realtà

16 commenti:

  1. Ero un po' indecisa se iniziare o meno questo libro, ma dopo la tua recensione sono ancora più curiosa!
    Penso proprio che sarà una delle mie prossime letture :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ne sono davvero felice, spero che possa piacerti quanto è piaciuto a me! :D

      Elimina
  2. Non nascondo che questo libro sia nella mia lista fin dalla sua uscita :) ad ogni modo, sono sempre felice di vedere pubblicati romanzi - soprattutto autoconclusivi - capaci di evocare atmosfere che catturano e affascinano. Bellissima recensione ^.^

    p.s.: a me la cover italiana piace moltissimo :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io sono una fan dei libri autoconclusivi ♥
      La cover italiana è bellissima, su questo non ci piove, intendevo solo dire che quella originale rispecchia molto di più il target a cui il libro è indirizzato.. quella italiana fa pensare a qualcosa di più spaventoso, ecco ^^

      Elimina
    2. Ah beh, questo è verissimo.. fa pensare più ad uno young adult che non ad un libro per ragazzi ^^

      Elimina
    3. Eh sì.. secondo me è per questo che molti lettori sono rimasti delusi, probabilmente si aspettavano un libro più tendente all'Urban Fantasy.. se lo avessero proposto con la covdr originale sarebbe stato più facile capire che è indirizzato ad un target molto giovane ^^

      Elimina
  3. Ho sempre voluto comprarlo solo per la copertina (so che è sbagliato ma non posso farci niente!!) ma dopo aver letto la tua recensione sarà sicuramente il mio prossimo acquisto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Crippe! Ma no, restare affascinati da una bella cover è normale, non c'è niente di sbagliato, in fondo la copertina è il biglietto da visita del libro, DEVE fare colpo! :D
      L'importante secondo me è comprare il libro solo se effettivamente anche la trama ci stuzzica, altrimenti è troppo facile restare delusi ;)

      Elimina
  4. Risposte
    1. Secondo me è davvero un gioiellino, spero possa piacerti *___*

      Elimina
  5. L'ho letto anche io e mi è piaciuto anche se non tanto quanto mi sarei aspettata, diciamo che la vedo meglio come una buona lettura per ragazzi. Il finale mi ha delusa invece, mentre sono d'accordo sulla capacità della Black di caratterizzare i suoi personaggi in modo semplicemente magnifico! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Rosa! Be', ma È una lettura per ragazzi infatti! È indicato dagli 11 anni in su :)

      Elimina
  6. Non ha mai attirato più di tanto la mia attenzione ma devo dire che da come lo descrivi sembra ne valga la pena di leggerlo^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dipende dai gusti Fede, se pensi che non faccia per te non leggerlo per forza ^^ io amo i romanzi per ragazzi e questo mi è davvero piaciuto :D

      Elimina
  7. A me questo libro non ispira proprio nonostante sto sentendo recensioni positive >.<

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Davvero? Peccato! Ma per via della trama?

      Elimina

Se volete restare anonimi, firmate anche con un nome qualsiasi: saprò a chi rivolgermi quando risponderò ai vostri commenti!