martedì 10 settembre 2013

Recensione: "Uno splendido disastro"

Sulla pagina Facebook dell'Antro (che potete trovare cliccando qui ---> Ombre Angeliche Fb), ho chiesto a voi lettori quale libro volevate che recensissi prima.. visto che i voti erano tutti più o meno pari, ho optato per quello che volevo togliermi di torno.. ecco a voi, quindi, il mio parere su Uno splendido disastro.

Ho chiuso il mio cuore in un segreto.
Tu sei il ragazzo sbagliato.
Ma solo tu hai la chiave.

Titolo: Uno splendido disastro
Serie: Beautiful Disaster #1
Autore: Jamie McGuire
Prezzo: 16,40 euro
Pagine: 335
Pubblicazione: 2013
Editore: Garzanti


Valutazione
Trama: Camicetta immacolata, coda di cavallo, gonna al ginocchio. Abby Abernathy sembra la classica ragazza perbene, timida e studiosa. Ma in realtà Abby è una ragazza in fuga. In fuga dal suo passato, dalla sua famiglia, da un padre in cui ha smesso di credere. E ora che è arrivata alla Eastern University insieme alla sua migliore amica per il primo anno di università ha tutta l'intenzione di dimenticare la sua vecchia vita e ricominciare da capo. Travis Maddox di notte guida troppo veloce sulla sua moto, ha una ragazza diversa per ogni festa e attacca briga con molta facilità. C'è una definizione per quelli come lui: Travis è il ragazzo sbagliato per eccellenza. Abby lo capisce subito appena i suoi occhi incontrano quelli castani di lui e sente uno strano nodo allo stomaco: Travis rappresenta tutto ciò da cui ha solennemente giurato di stare lontana. Eppure Abby è assolutamente determinata a non farsi affascinare. Ma quando, a causa di una scommessa fatta per gioco, i due si ritrovano a dover convivere sotto lo stesso tetto per trenta giorni, Travis dimostra un'inaspettata mistura di dolcezza e passionalità. Solo lui è in grado di leggere fino in fondo all'anima tormentata di Abby e capire cosa si nasconde dietro i suoi silenzi e le sue improvvise malinconie. Solo lui è in grado di dare una casa al cuore sempre in fuga della ragazza. Ma Abby ha troppa paura di affidargli la chiave per il suo ultimo e più profondo segreto.


Più che splendido, questo libro è un disastro e basta.
Okay, non fa ridere, ma è impossibile non fare battute sul titolo di questo libro, ve lo assicuro.
Negli ultimi mesi tutti, e dico tutti, hanno sentito nominare almeno una volta la famosa duologia Beautiful disaster, scritta da Jamie McGuire. inizialmente ero molto curiosa di leggerlo, lo ammetto, ma quando il web si è riempito di recensioni negative sono arrivata quasi al punto di rinunciare, e quindi: un applauso per me, che ho saggiamente deciso di farmelo prestare (questo è anche l'unico motivo che mi ha impedito di dargli fuoco una volta finito).
Uno splendido disastro è uno New Adult che racconta la storia di Abby e Travis, una storia che si preannunciava forte e tormentata, ma che a me non ha fatto alcun effetto.. anzi, un effetto me l'ha fatto, terribilmente, sorprendentemente e drasticamente negativo. E mi dispiace, ma non riesco davvero a credere che questo romanzo sia piaciuto a qualcuno. Non è questione di gusti, è questione di capire quando un libro merita di essere disintegrato senza pietà.
Ma perché tanto accanimento contro la storia di Abby e Travis?
Perché, in sostanza, qui non c'è niente da salvare.. niente.
Mi è bastato arrivare a pagina dieci per capire che mi trovavo davanti ad una lettura da una stella, e riga dopo riga questa sensazione non faceva che rafforzarsi.
Ho letto la parte centrale  ambientata a Las Vegas (con tanto di mafiosi) con la mascella che toccava il pavimento, ripetendomi qualcosa che suonava più o meno come "Oh-santo-cielo-ha-toccato-il-fondo". E invece no, più andavo avanti più inorridivo, ogni volta che pensavo che peggio non potesse andare, ecco che ne succedeva un'altra.. un incubo, insomma, ho seriamente temuto di non sopravvivere fino alla fine. Devo scendere nel dettaglio, vero? Ahi ahi..
Dunque, dedicherò meno parole possibile ai personaggi e allo stile: Abby, Travis, America, Shep, Parker, Tyler-Tayler-Trent-Thomas-o-come-diavolo-si-chiamano-i-fratelli-Maddox.. sono tutti personaggi talmente poco caratterizzati e superficiali che, lo ammetto, mi è addirittura capitato di confonderne qualcuno. Ho quasi avuto l'impressione che fossero semplicemente abbozzati, sono sfuggenti e piatti, invisibili e insapori.. non dicono proprio niente. Aggiungeteci una storia barbosa e inverosimile, uno stile lagnoso e delle squallide scene ripetute all'infinito, ed ecco a voi Uno splendido disastro. Ma voglio dire, quest'assurdità ha fatto fiasco in tutti i sensi. Di descrizioni poi, neanche l'ombra.. a meno che non si parli degli addominali scolpiti di Travis, ovvio! L'unica consolazione è che lo stile è talmente banale che il tutto si legge molto in fretta, sia ringraziato il cielo.
E il finale.. ah, IL FINALE. Non sapevo se ridere o piangere dal disgusto. Questo libro è ridicolo e senza senso, non c'è altro da dire.
La parte più tremenda, però, sono stati i due protagonisti. Abby è la tipica brava ragazza acqua e sapone che da un giorno all'altro si trasforma in una sensuale tizia arrapata, ed è inequivocabilmente stupida. Di tanto in tanto sembra resuscitare in lei un barlume di lucidità, ma viene spento in poche righe e lei torna ad essere la povera idiota che, disgraziatamente, resta per tutto il libro. L'ho odiata in una maniera tale che non trovo neanche le parole per descriverla.. ma forse da una soprannominata Pidgeon (piccione) non potevo aspettarmi altro. Una stupidissima Abby-Picciona, fastidiosa e petulante, ecco chi mi sono trovata di fronte.
Ma l'odio che ho provato per lei è niente, confronto al disprezzo che mi ha suscitato Travis, il bell'imbusto tatuato. Mi sconvolge l'idea che questo tipo di ragazzo possa essere davvero affascinante agli occhi delle lettrici, non me ne capacito.. a me ha suscitato tante sensazioni, ma tutte estremamente negative. Mi ha messo ansia, inquietudine, in alcune scene le sue reazioni sono talmente violente e malate da avermi addirittura spaventata. La storia d'amore tra lui e Abby, sempre che di amore di possa parlare, mi ha lasciato dentro una bruttissima sensazione.
Sono sempre stata dell'idea che i libri racchiudano tra le pagine dei messaggi, e secondo me è questa l'importanza della lettura: imparare a leggere tra le righe, capire il significato nascosto delle storie, comprendere la morale anche della più piccola fiaba.
Perché i libri insegnano, è questo il loro compito.
E il messaggio che traspare dalle pagine di Uno splendido disastro è inquietante e pericoloso. Travis è un ragazzo violento, possessivo e paranoico, più che amare Abby ciò che desidera è avere il controllo su di lei, a qualsiasi costo. Io mi chiedo seriamente come possa un libro tanto diseducativo balzare in testa alle classifiche, illuminatemi voi perché io proprio non me lo spiego. L'ossessione e la gelosia di Travis nei confronti di Abby lo portano a picchiare ogni povero disgraziato che, anche solo per sbaglio, le sfiora un braccio passandole accanto, e puntualmente finisce con l'esserci un Travis incavolato, volgare e violento, una Abby incavolata e spaventata, e un poveretto con la testa spaccata sul muro che se ne va sanguinante reggendosi a malapena in piedi. Ma dico io: a) qualcuno che lo denunci no, eh? b) se io fossi stata nei panni di Abby, da uno così sarei scappata a gambe levate. Lui sceglie cosa deve indossare, chi deve vedere, cosa deve fare, e se non si fa come dice lui allora è un dramma, Travis si trasforma in uno psicopatico e fa a pezzi tutto quello che gli capita a tiro (mobili, persone, cellulari, non fa differenza), per poi ubriacarsi, fare sesso con qualche tizia e tornare da Abby strisciando, dichiarandole amore e dedizione peggio di uno stalker (e non necessariamente in quest'ordine).
Tanto impegno per tutelare le donne dalle violenze domestiche, e poi ci propinano una cretina che, pur rendendosi conto che il fidanzato è malato e violento, si butta tra le sue braccia pagina dopo pagina, continuando a subire, come se tutto ciò fosse normale. La cosa peggiore poi, è che essendo etichettato come New Adult questo romanzo finisce principalmente tra le mani di giovani ragazze che, dopo averlo stupidamente apprezzato, non vedono l'ora di trovarsi un fidanzato come Travis. Grazie tante Signora McGuire, davvero. A questo punto preferivo di gran lunga le ragazze che come fidanzato ideale volevano Edward Cullen: brillava, ma almeno era innocuo.
Uno splendido disastro, nel complesso, mi ha lasciato una sensazione brutta, inquietante e tremendamente sbagliata, che spero di dimenticare il prima possibile. L'ho trovato banale e davvero dannoso, un libro che nasconde un messaggio pericoloso e che secondo me non andava pubblicato.
Io sono dell'idea che l'amore tormentato esista, ce ne hanno dato prova con grandi romanzi e film, e penso che da esso nascano storie piene di passione e afflizione, ma il rapporto ossessivo e malato di Abby e Travis è qualcosa di molto diverso, che dà il cattivo esempio e non va incoraggiato.
Bocciato, bocciatissimo, sconsigliato. Buono al massimo da utilizzare come arma di difesa o per alimentare il camino.


Consigli:
Cibo/bevanda: pozione avvelenata
Da leggere: mai e poi mai
Voglia di: /

23 commenti:

  1. Non ho letto il libro perché è un genere che non mi attira particolarmente.
    Hai detto una cosa bellissima che condivido appieno, e cioè, che i libri devono racchiudere tra le pagine dei messaggi e una morale :-)

    RispondiElimina
  2. Di questo libro avevo sentito parlare ma non mi hanno mai attirato le storie d'amore per adolescenti, per la semplice ragione che dopo aver letto un discreto numero di libri di diversi generi, tra cui anche numerosi classici, i libri di oggi, diretti ad un pubblico molto spesso analfabeta in fatto di letteratura, semplicemente non riescono a prendermi e anch'io, come te, mi chiedo come sia possibile che ad alcune persone piacciano. I gusti sono gusti, ma se un libro è scritto male o è banale, lo è e basta, senza possibilità di appello.

    RispondiElimina
  3. Sacrosante parole! Questo libro l'ho iniziato a leggere e pensavo fosse una bella storia d'amore, poi era scritto in uno stile fluido, che si lascia leggere in fretta. Ma più andavo avanti più mi rendevo conto di quanto fossero ridicoli i personaggi, la storia inesistente e ripetitiva, e assolutamente diseducativo, così come hai anche detto tu e molte altre lettrici che l'hanno sottolineato. Travis non è un personaggio positivo, non lo è per niente... Non capisco come si possa impazzire per uno così! Io l'avrei mollato alla prima scenata... Mah!

    RispondiElimina
  4. L'hai massacrato! Non l'ho mai letto, ma ora sono curiosa di capire quanto banale é! Mi ha fatto ricordare di 3MSC, ma forse Moccia non ha fatto schifo ai livelli della McGuire .-. Lo leggerò e vedrò di capire se il loro amore può essere almeno presentato come modello da non seguire!!

    RispondiElimina
  5. Bellissima recensione!!!
    Uno dei libri peggiori che ho letto, non lo consiglierei a nessuno e anche io, come te, sto cercando di capire come possa essere piaciuto a così tanta gente .-.

    RispondiElimina
  6. lo sapevo! speravo che fosse stata questa la tua reazione! si! me l'ero immaginata esattamente così e di sicuro la tua recensione è più bella del libro stesso -.-" sono proprio ma proprio contenta che ci sia qualcuno in grado di far trasparire bene i lati negativi (cioè tutti i lati) di questo romanzo! in rete sono anche riuscita a trovare recensioni positive... ma dico io: come si fa!!?

    RispondiElimina
  7. @Serena, secondo me è questo lo scopo della lettura, infatti sono una lettrice accanita di fiabe e libri per bambini, che sono ricchi di messaggi positivi.

    @Chiara, purtroppo non ti so rispondere, io non riesco davvero a capire come sia potuto piacere a qualcuno :(

    @Franci, io oltre a mollarlo lo avrei denunciato dopo tre pagine O_O

    @Roberta, a modo suo Uno splendido disastro ricorda Tre metri sopra al cielo infatti, ma questo è peggio, MOLTO peggio.

    @Hutchers91, felice di sapere che condividi il mio parere!

    @Nuvole di Sangue, ti ringrazio, sono contenta di essere riuscita a spiegare quello che pensavo del libro.. temevo di aver scritto qualcosa di incomprensibile xD

    RispondiElimina
  8. Aspettavo la tua recensione su questo libro. Molte blogger adorano questo romanzo e si sono "innamorate" di Travis. A quanto ho capito da una videorecensione di una ragazza che, per fortuna, ha un cervello, quando Trevis ed Abby vanno oltre, non usano nemmeno le precauzioni e la cosa viene detta! Che razza di messaggio vuole dare la McGuire?! Perché, ammettiamolo, questi libri sono indirizzati alle ragazzine, sono loro che leggono queste cose. Se non si vuole rimanere incinte è normale usare contraccettivi!
    Una frase di Travis che ho letto in giro per internet è: "Se non ti allontani dalla mia ragazza, ti taglio la gola. Proprio qui in pista".
    Davvero le ragazze desiderano questo tipo di ragazzi? Davvero vogliono fare tutto ciò che gli dice un ragazzo? Ma soprattutto... ci sono davvero ragazze senza cervello che si fanno comandare? Proprio come te, io scapperei a gambe levate, ma quello che mi fa più paura è che le ragazze vogliano un fidanzato stalker. Questo libro a me sembra l'inizio di una tragedia, di un femminicidio, di come quelli che se ne sentono spesso in televisione. Scusa lo sproloquio e, è proprio il caso di dirlo, adoro le tue recensioni, anche perché questo libro credo sia oggettivamente brutto soprattutto per i messaggi che manda!

    RispondiElimina
  9. Ah, un'ultima cosa..prima criticavano tanto Moccia e poi leggono cose che sono decisamente peggio. Che ipocrisia!

    RispondiElimina
  10. Non mi tentava prima, figuriamoci adesso dopo la tua meravigliosa recensione, lo eviterò come la peste.

    RispondiElimina
  11. @Ninfa, concordo con ogni tua parola! È vero, tra le tante cose ho scordato di accennare al fatto che questi due non usano precauzioni.. bel coraggio che ha lei, 19 anni e alle prime armi con il sesso.. mah!
    La frase che hai citato è stata una delle più brutte in assoluto delle da Travis, da far accapponare la pelle.. io davvero non riesco a credere che le ragazze prendano questo libro come modello, è semplicemente terribile.

    @Sonia, fai bene, ti risparmi una lettura triste e patetica.

    RispondiElimina
  12. uh mamma, c'ho paura a leggerlo per pericolo delusione infinita o.O
    la tua opinione non positivi si aggiunge ad altre, e devo dire che non sono incoraggiata a leggero.
    menomale che ce l'ho in e-book, quindi semmai mi venisse la curiosità, non spendo soldi invano

    RispondiElimina
  13. Mi stavo per perdere la recensione dell'anno!! Posso solo dire SELI FOR PRESIDENT!!! XD
    Scherzi a parte, il libro non ho letto ma molte mie amiche hanno avuto la tua stessa sensazione LUI è un pazzo malato e psicopatico! Non ci tengo a leggerlo dopo tante recensioni negative, se non fosse altro che così potrei massacrarlo un po' anche io XD

    RispondiElimina
  14. Una recensione che potrei aver scritto io! Mi hai levato le parole di bocca. La parte di Las Vegas è il colmo dei colmi, da far piegare in due dalle risate se non fosse che da ridere non c'è davvero nulla! E tutto il tram tram "combatto-non combatto" per i mafiosi? E la storia del padre e di lei che è 'sto fenomeno del poker... Oddio, non ci credo di averlo letto, giuro!

    RispondiElimina
  15. Condivido per filo e per segna tutto ciò che hai scritto!! Uno dei libri più assurdi e orrendi che abbia mai letto :)

    RispondiElimina
  16. Confermo la mia intenzione a non avvicinarmi a questo libro, continuo ad avere una curiosità morbosa, ma mi è bastato il frammento letto in libreria per capire che non merita -.-

    RispondiElimina
  17. Ciao cara non avevo letto questa recensione e ti dico che secondo me dipende da che punto lo vedi, di certo non è un libro educativo ed hai pienamente ragione dicendo che finisce nella mani di adolescenti che vogliono un fidanzato come lui (il tipo bello e dannato è un icona insomma) e questo è sbagliatissimo. In ogni libro cerco di trovare cosa voleva dire la scrittrice, probabilmente lo ha espresso male facendo di Travis un ragazzo da salvare quando secondo me da salvare il ,lui non c'è niente ma bensì voleva raccontare appunto una storia d'amore tormentata in cui tutti e due vengono messi in gioco e fanno lottano per stare insieme, l'autrice ha sbagliato a caratterizzare Travis come violento e che prende a pugni chiunque si avvicini a lei ..questo secondo me è stato il suo errore. Tolto questo mi sento di dire che hai ragione quando i personaggi secondari non sono per niente personalizzata ma alla fine la reputo una lettura così per passare il tempo senza aspettarsi chissà che :)

    Un abbraccio

    RispondiElimina
  18. io ho letto tante recensioni positive su questo libro, così l'ho comprato e l'ho letto. a parere mio non è stato così brutto come l'hai descritto nella recensione, ma per carità, ognuno ha i suoi gusti. vero che è molto diseducativo e la storia e banale, ma io stessa l'ho apprezzato perché è un libro che ti fa sognare. a quale ragazza non piacerebbe che un ragazzo facesse di tutto per lei? secondo me è per questo che molti, soprattutto ragazze, hanno scritto pareri positivi su questo libro. comunque ognuno ha la sua opinione ed è giusto rispettarle tutte

    RispondiElimina
    Risposte
    1. P.S. mi chiamo Marta

      Elimina
    2. Ciao Marta! Trovare un ragazzo che farebbe di tutto per te è sicuramente un sogno, è vero, ma un ragazzo del genere io lo trovo solo malato e possessivo.. ben lontano dal tipo di persona che vorrei avere accanto nella vita. Però, come dici, tu, i gusti sono gusti.

      Elimina
  19. Ciao. Ora sono in estremo ritardo ma non potevo fare a meno di scrivere un commento sotto questa recensione.
    Prima di tutto, complimenti per il blog! L'ho scoperto solo qualche giorno fa e lo adoro!
    Poi, tornando sulla recensione, secondo me hai detto tutto ciò che significa questo libro, cioè niente. Poi davvero, ormai i libri di questo genere sembrano tutti uguali: lui il tipo tosto e lei la tipa che viene da un passato disastrato. E davvero, siamo ad agosto 2014 e trovo questo libro ancora in classifica. E' un libro vuoto, senza una trama e senza dei personaggi decenti. Non posso non essere d'accordo su ciò che hai detto in questa recensione.
    A presto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Chiarettah! Sono felice che il mio blog ti piaccia, e lo sono ancora di più nel sapere che la pensi come me.. è rassicurante sapere che non sono l'unica a trovarlo un libro tremendo!

      Elimina
  20. Il libro è bellissimo e non so voi ma a me è davvero piaciuto un sacco.Travis non è un possessivo e tanto meno violento. Vuole solo proteggere la sua ragazza perché non vuole perderla.In fondo lei è quella che lo fa sentire felice e , giustamente, se gli toccano la ragazza facendo sì che lei sia infelice, lui non può fare a meno che proteggerla, nel suo modo, ovvero usando le mani. E comunque NON VALE UNA STELLA MA DI PIÙ forse tu non hai colto l'amore di cui parla questo libro...

    RispondiElimina

Se volete restare anonimi, firmate anche con un nome qualsiasi: saprò a chi rivolgermi quando risponderò ai vostri commenti!