venerdì 27 aprile 2012

Angolo di Libreria #21 - I thriller


Questa carinissima rubrica è stata creata da Olivia del blog Appoggiato sul Comodino, e ha come scopo quello di presentarvi ogni settimana un "angolo" della mia libreria, e di spiegarvi poi il motivo che mi ha spinta ad acquistare i libri che fanno parte di quell'angolo e a darvi una piccola opinione.

L'Angolo di questa settimana è dedicato a..
I thriller

Ora, questo sarà un angolo un po' strano.. so che "thriller" non è un tema, ma siccome ne possiedo pochi ho deciso di presentarveli dividendoli in due puntate di questa rubrica.


Nel bianco, di Ken Follett
Questo non è un libro che ho comprato personalmente, quindi non posso spiegare il perché ho deciso di acquistarlo. Penso che fosse uno dei tanti thriller che mia sorella maggiore ha lasciato a casa, e tra un trasloco e l'altro me ne sono appropriata, attratta forse dalla copertina così semplice e al tempo stesso interessante.
Sarà che ho letto pochi thriller, non so, ma questo è sempre rimasto il mio preferito.. uno dei personaggi mi è rimasto particolarmente impresso, penso che prima o poi lo rileggerò.
Per quel che mi ricordo la storia è abbastanza semplice, lo consiglio quindi a chi vuole iniziare a leggere qualche romanzo thriller, chi invece ne ha già letti molto potrebbe trovarlo un po' prevedibile.

Scomparsa, di Chevy Stevens
Da dove arriva questo libro è un mistero.. l'avevo inserito nella Wish List non appena era uscito. La trama, il titolo e la cover erano troppo intriganti.. ma poi non ricordo se effettivamente l'ho comprato io o se mi è stato regalato.. mio marito dice che l'ho vinto su un blog ad un Giveaway.. chissà!
Non ho ancora avuto modo di leggerlo, ma mi incuriosisce davvero moltissimo, ho sentito dire che è uno di quei libri capaci di lasciare una strana angoscia anche dopo che lo si è finito.. sarà davvero così? ^^

La psichiatra, di Wulf Dorn
Inizialmente ero indecisa se comprarlo.. da una parte la trama mi ispirava, dall'altra invece leggevo solo recensione negative di chi era rimasto deluso e lo criticava.. alla fine però la curiosità ha preso il sopravvento e ho deciso di comprarlo, incoraggiata anche alla fortuna di averlo trovato in perfetto stato nella libreria dell'usato dove vado tutti i sabati.
Non l'ho ancora letto, quindi non ho modo di consigliarvelo.. però non vedo l'ora di leggerlo, anche solo per scoprire se ho fatto bene a comprarlo oppure no.

8 commenti:

  1. Io lo psichiatra te lo consiglio ,in particolar modo per la fine io sono rimasta bocca aperta ...e sono stata a pensarlo tutto il giorno!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  2. Io sono molto incuriosita da Scomparsa, di Chevy Stevens...

    RispondiElimina
  3. Guarda, io La psichiatra l'ho proprio detestato, sarà che non amo i libri horror (perchè secondo me è più horror che thriller), ma la fine l'ho trovata davvero disgustosa.
    Io te lo sconsiglio, poi ovviamente vedi tu ^^

    RispondiElimina
  4. @Mockingjay, guarda, in effetti non è il genere che leggo di solito, però non so.. va bé, ormai l'ho preso, lo terrò sullo scaffale per i tempi bui xD

    RispondiElimina
  5. Mi ispirano tutti e tre, soprattutto "Scomparsa". Amo quella sensazione di angoscia che solo i thriller ti lasciano addosso ^^

    RispondiElimina
  6. Guarda,io "Scomparsa" l'ho letto e ti posso dire che quello che si dice è verissimo!ò-ò
    Appena l'ho finito avevo una tale angoscia...come se da un momento all'altro dovesse sbucare qualcuno per rapirmi proprio come la protagonista!xD
    Te lo consiglio,io l'ho letto in 2 giorni!Molto bello!:)

    RispondiElimina
  7. Mi ispirano in particolare "Scomparsa" e "La psichiatra". Del primo ho letto la trama e mi ha affascinato, inoltre recensioni sempre positive. Del secondo mi ricordo di aver letto la trama e mi ispirava anche quello, ma nessuna recensione. Vedremo! XD

    RispondiElimina

Se volete restare anonimi, firmate anche con un nome qualsiasi: saprò a chi rivolgermi quando risponderò ai vostri commenti!