giovedì 24 febbraio 2011

Recensione "Beastly"

"Beastly", di Alex Flinn.
 

Titolo: Beastly
Autore: Alex Flinn
Prezzo: 15,00 euro
Pagine: 384
Data di pubblicazione: 2010
Editore: Giunti (collana Y)

Trama:
"Kyle Kingsbury, ricco, bello e popolare si prende gioco di una ragazza piuttosto bruttina della sua classe di nome Kendra, una vera e propria strega in incognito. Lei allora lo maledice per la sua cattiveria, tramutandolo in una bestia; gli concede però due anni per rompere l'incantesimo, perché pochi istanti prima di trasformarsi, Kyle compie un atto di gentilezza, donando alla ragazza della biglietteria una rosa che la sua partner si era rifiutata di indossare per il ballo. L'unico modo di rompere l'incantesimo e ritornare alla sua bellezza è amare ed essere corrisposto. "
 
La mia recensione:
La prima cosa che colpisce di Beastly, è la velocità con cui si lascia leggere: davvero incredibile. La scrittura è semplice, simpatica e leggera, e questo porta al tipico: "Ancora un capitolo, dai.."
La storia non è che La bella e la bestia in versione moderna, con il bello sbruffone, la ragazza rinchiusa e la strega, ma nonostante la semplicità della scrittura, il tema è profondo, e la trasformazione di Kyle, i suoi pensieri e i suoi ragionamenti fanno davvero riflettere su come al giorno d'oggi l'aspetto fisico abbia più importanza della bellezza interiore.
Consigliato a chi vuole passare qualche ora in compagnia di una favola moderna, simpatica, leggera e riflessiva.
 
 
In arrivo per il 2011, il film tratto dal libro, con Alex Pettyfer nel ruolo della bestia, Mary-Kate Olsen nella parte della strega, e Vanessa Hudgens che interpreterà la "bella".

Nessun commento:

Posta un commento

Se volete restare anonimi, firmate anche con un nome qualsiasi: saprò a chi rivolgermi quando risponderò ai vostri commenti!